Anteprime

WarioWare: Get It Together! – La follia multiplayer dell’anno

Game

Finalmente WarioWare sta per tornare! Get it Together è il titolo dell’episodio esclusivo per Nintendo Switch e queste sono le nostre prime impressioni

Finalmente WarioWare sta per tornare! Get it Together è il titolo dell’episodio esclusivo per Nintendo Switch e queste sono le nostre prime impressioni

Agosto 24, 2021

WarioWare ritorna e sembra in gran forma!

Una cosa che apprezzo particolarmente di Nintendo è che i suoi giochi sono sempre frutto di un certo ragionamento, quantomeno la maggior parte delle volte. Non cerca di tirare fuori un Mario o uno Zelda ogni anno, ma sembra piuttosto che lo sviluppo venga pianificato solo se c’è un’idea sensata dietro, e come avrete avuto modo di apprezzare dalla mia retrospettiva, questo è il caso di WarioWare, che in ogni iterazione ha sempre cercato di tirare fuori qualcosa di diverso.

WarioWare: Get it Together! non sfugge alla regola, e anche se non mette in mostra le peculiarità della console (che nel caso di Nintendo Switch sarebbero i Joy-Con), arriva sulla nostra portatile ibrida con delle idee di design sicuramente originali.

La demo disponibile su eShop dal 20 agosto 2021 evidenzia la grossa novità sul piatto: la presenza dei personaggi a schermo. Dai vari video usciti sembrava quasi una miglioria estetica, ma pad alla mano si rivela un’arguzia che cambia in modo netto il modo in cui si gioca.

I vari minigiochi, sempre dalla durata di una manciata di secondi, diventano più facili o più difficili a seconda del personaggio utilizzato, e dell’affinità che il giocatore prova nei suoi confronti, poiché l’abilità di ognuno di questi ha pro e contro.

Wario ad esempio, ha un jet-pack per muoversi ovunque e dà poderose spallate, ed è forse il più facile da utilizzare, ma è poco preciso. Mona può lanciare un boomerang direzionabile ma nel frattempo sta ferma, e quando si muove è quasi una scheggia impazzita. 18-Volt lancia cd (compact disc. Come sarebbe a dire “cosa sono i compact disc”???) con grande precisione ma si muove con difficoltà.

Ulteriore enfasi per la cooperazione multiplayer con un secondo giocatore, attivabile già in modalità Storia, sempre se non vi confondiate facilmente. Insomma WarioWare è sempre un gran casino, e a questo giro ancora più del solito. Inutile dire che i minigiochi sono assolutamente fedeli alla linea, assurdi per tematica, svolgimento ed estetica.

Se dalla demo si riesce già ad apprezzare un buon tasso di sfida, variabile dal contesto tipo di sfida/personaggio utilizzato, la sua conclusione ci lascia fantasticare sul pandemonio assoluto che potrebbe crearsi nel salotto (o ovunque teniate la console) quando i giocatori diventano 4.

Oltre alla modalità Storia (1 o 2 giocatori) e alla Coppa Wario (1 giocatore, sfide settimanali, leader-board online), dietro la casella Gran Varietà si nascondono diverse modalità multiplayer (e non), una più folle dell’altra: tra un minigioco e il prossimo si può giocare a volleyball, o percorrere il tragitto quotidiano per il lavoro di Wario e altro ancora. Ovviamente qualsiasi sia la modalità ci saranno svariati modi di infastidire gli avversari, magari rimpicciolendo l’area di gioco ad esempio.

Insomma: nuovi minigiochi, modo per approcciarsi a questi minigiochi, tante modalità multiplayer. Sulla varietà non sembrano esserci particolari dubbi, semmai c’è da capire quanto dura il divertimento una volta esaurito l’effetto wow, dato che alcuni episodi della serie hanno mostrato il fianco su questo punto.

Ovviamente avremo modo di approfondire in fase di recensione, l’invito che vi rivolgo è quella di scaricare la demo, e di seguire con attenzione l’uscita, del resto il 10 settembre non è così lontano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *