Anteprime

Tutte le novità di Mario Kart 8 Deluxe! – Anteprima

Scritto da

Pubblicato il
21 Aprile 2017

Tutte le novità di Mario Kart 8 Deluxe! – Anteprima

La domanda fondamentale su Mario Kart 8 Deluxe è solamente una: quanto è diverso dalla sua controparte Wii U? Nonostante infatti sia in un qualche modo necessario il ri-acquisto, per continuare a giocare online con una community attiva o ai tornei dal vivo, è comprensibile che chi possieda Mario Kart 8 abbia delle remore a sborsare soldi per quello che sembra poco più di un semplice porting. In questa breve anteprima mi limiterò ad un elenco di differenze, alcune oramai risapute, mentre altre tenute più “nascoste” da Nintendo prima del lancio.

Le statistiche dei personaggi e dei kart

Chi ha giocato per più di dieci minuti ad un qualsiasi Mario Kart, è ben consapevole che i personaggi non varino solo per estetica, bensì presentino valori propri di velocità, maneggevolezza, accelerazione, peso ed altri ancora. Nel passaggio dal Wii U a Switch, c’è stato un notevole rimescolamento delle statistiche dei personaggi giocabili, che ha portato a potenziarne alcuni e a nerfarne altri, creando infine più classi di corridori. Al momento, ad esempio, non tutti i baby hanno uguali valori di accelerazione, e non tutti i super pesanti (i più utilizzati nel competitivo) hanno uguale maneggevolezza o off-road. Al contempo, anche i pezzi dei kart hanno subito variazioni, costringendo i giocatori a ricercare il set ideale per ogni pista. Curiosità: Fuffi di Animal Crossing ha valori diversi da tutti gli altri.

MarioKart8deluxe-screen02-anteprima-nintendon

Lo stile di guida

Lo avrete probabilmente letto già qui sul sito o altrove: il firehopping è stato rimosso da questo Mario Kart, con conseguente festeggiamento di chi non aveva voluto o potuto imparare ad usarlo. Non è stata tolta però solo questa tecnica, bensì tutte quelle utilizzate dai pro: i demon slides sono spariti, e pure il caricamento softdrift dei miniturbo, che permetteva di ottenerlo più rapidamente. Sono rimasti i saltelli neutri, ed è sicuramente necessario un test più lungo ed approfondito per farsi un’idea più completa, ma pare che al momento sia tutto da rifare.

L’aggiunta del terzo miniturbo, con scintille viola, disponibile in qualsiasi velocità di gara, cambia ulteriormente il gameplay, ma è ancora da vedere se e quando convenga cercare di attivarlo, rispetto a tenere magari una traiettoria di guida più favorevole. Non dimentichiamoci inoltre della possibilità di guidare con il “pilota automatico”: non solo il kart può restare in pista da solo, ma può volendo anche accelerare automaticamente. Infine, si ha l’impressione che la 200cc sia la cilindrata favorita in Mario Kart 8 Deluxe: ha finalmente un suo time trial, ed avendo spogliato la 150cc da tutte le tecniche extra, si presenta come la modalità più divertente e con più alto tasso di sfida.

MarioKart8deluxe-screen03-anteprima-nintendon

La modalità battaglia

Tanto pubblicizzata e tanto attesa, non è certamente una sorpresa che la modalità battaglia sia tornata. Ma seppur preparati all’idea, non si può che rimanere piacevolmente stupiti dalla qualità della modalità. Ruba il Sole Guardiano, di ritorno dal Gamecube, fa sfoggio di sé e regala grande divertimento, come anche le altre modalità classiche. L’aggiunta di Guardie e Ladri può essere meritevole, ma è necessario giocarci un po’ di più per comprenderne pro e contro, poiché mi è sembrata a primo impatto un po’ caotica e random.

Nuovi oggetti, kart e personaggi

C’è davvero poco da festeggiare sotto questo punto di vista: i nuovi guidatori sono certamente carini, ma non aggiungono nulla di nuovo al gameplay. Re Boo ad esempio è pesante, ma non abbastanza per rientrare in quelli più utilizzabili. I nuovi kart, a loro volta, non aggiungono nulla se non variazioni estetiche. Gli item Piuma e Boo sono sfiziosi, ma non sembrano certo cambiare le sorti delle gare, mentre nelle battaglie (peraltro la Piuma si può utilizzare solo in queste) possono essere leggermente più utili.

MarioKart8deluxe-screen01-anteprima-nintendon

Il doppio oggetto

Qui ci sarebbe davvero molto da dire, ma rimando un’analisi approfondita alla fase di review. Basti sapere che la possibilità di tenere due item cambia effettivamente il gameplay, rendendolo più frenetico, ma non sembra bilanciare gli oggetti come speravamo. Se prima in seconda posizione potevano capitarti tre gusci rossi e in prima posizione una moneta, ora da secondo puoi ottenere sei gusci rossi e da primo due monete!

La portabilità

Il vero grande cavallo di battaglia di Mario Kart 8 Deluxe: la possibilità di portarlo con sé ovunque. Nonostante mi sia praticamente impossibile provare la modalità con più Switch connessi in fase pre-lancio, sono molto ottimista riguardo alla sua fruibilità e al modo in cui renderà più divertente giocare insieme.