Anteprime

Bomber Crew – Anteprima gamescom

Scritto da

Pubblicato il
29 Agosto 2017

Nel blu, dipinto di Bomber Crew

Durante la gamescom 2017 abbiamo avuto modo di scoprire tanti titoli indie in arrivo su Nintendo Switch e passati finora in sordina. Allo stand di Curve Digital abbiamo incontrato  Jon Wingrove, programmatore del piccolo studio Runner Duck, fondato l’anno scorso in Inghilterra, ed abbiamo avuto modo di dare un’occhiata a Bomber Crew, peculiare gioco in arrivo anche sull’ibrida Nintendo.

Bomber Crew è un titolo strategico dall’aspetto carino e pixeloso, ma dal gameplay solido e complesso. Il nostro obiettivo è coordinare un team di militari e creare l’areo perfetto, per poi riuscire a portare a termine le varie missioni che ci vengono proposte dai nostri capi. Durante la nostra prova alla gamescom, ad esempio, l’obiettivo era riuscire ad avvicinarci alla base nemica per fotografare la loro postazione e spiare la loro attività. Ovviamente il nostro percorso è spesso minato dall’attacco dei nemici, e liberarcene con acrobazie o con la pura violenza (d’altronde abbiamo i missili per usarli!) è piuttosto divertente, nonché necessario.

Il vero fulcro del gioco però non è solamente partire in volo, anche se la gestione delle operazioni in cielo non è automatica ed immediata e richiede una certa attenzione ed abilità,  bensì la fase preparatoria. Possiamo reclutare personalmente i nostri compagni, scegliere il loro nome ed aspetto, equipaggiarli e formarli come preferiamo, e lo stesso vale per il nostro veivolo. Il livello di personalizzazione è davvero notevole, ed ogni minuzioso dettaglio è in mano nostra: non pensate che sul muso dell’aereo ci stia benissimo una faccina sorridente? No? Io sì, e la metterò.

Le nostre scelte non impattano puramente sull’estetica, ma influenzano anche le statistiche dei singoli operatori e del macchinario: dobbiamo fare attenzione persino all’ossigeno a disposizione dei piloti. Tra l’altro, ogni persona che arruoliamo ha una propria storia personale generata random, ma è bene non affezionarsi troppo: la morte in game è permanente e definitiva, per cui potrebbe capitare di dover dire addio al nostro ufficiale.

Bomber Crew arriverà su Steam e successivamente sulle altre console, ma Nintendo Switch potrebbe essere l’ospite ideale. Le missioni sono in genere brevi, non superano i 20 minuti, e perciò perfette per il gioco su portatile. Inoltre la resa grafica sul tablet è ottima, i colori risaltano magnificamente ed i comandi sono comodi per muoversi in cielo e sfuggire ai nostri inseguitori. Gli appassionati del genere, certamente di nicchia ma con il suo perché, dovrebbero tenere d’occhio il titolo e prepararsi a volare. Come nota di merito finale, vi segnalo che il titolo era presente in fiera unicamente su Nintendo Switch, a dimostrare quanto gli sviluppatori credano nella piccola console.