Kirby’s Dream Buffet, una recensione glicemica

Kirby's Dream Buffet
Kirby torna su Nintendo Switch con uno spin off in salsa battle royale dalle molte potenzialità inespresse

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Genere: Battle Royale
Multiplayer: Si
Lingua/e: Italiano

La palletta rosa torna su Nintendo Switch con un gioco approvato dal 99% dei dentisti

Kirby è uno di quei personaggi immortali (in tutti i sensi), amati moltissimo sia dai fan che dagli sviluppatori che ne creano costantemente nuove splendide avventure. E’ anche protagonista di moltissimi spin-off di ogni genere, da giochi di ruolo fino a battle royale come l’ultimo arrivato, Kirby’s Dream Buffet.

E proprio quest’ultimo titolo è al centro di questa recensione, un gioco che sprizza potenzialità e panna montata da tutti i pori ma che purtroppo si trova a scontrarsi con un limite terribilmente imponente di cui avremo modo di discutere a breve.

Corsa all’ultimo dolce

Kirby’s Dream Buffet si propone come un titolo dal gameplay molto semplice ma al tempo stesso efficace nel divertire il giocatore. Non dovremo far altro che rotolare lungo un percorso di dimensione variabile per raggiungere la fine dello stesso, raccogliendo nel mentre più dolci possibili così da aumentare le nostre dimensioni e accumulare punti.

Ma ovviamente stiamo parlando di una specie di Battle Royale, quindi l’elemento multiplayer online è fondamentale. Durante la nostra corsa, infatti, dovremo far attenzione ad altri tre avversari che faranno di tutto per buttarci fuori strada, rallentandoci e facendoci anche perdere preziosi punti che potrebbero portarci o meno alla vittoria.

Sarà quindi importantissimo raccogliere quanti più power up possibili per guadagnare preziose abilità in grado di aiutarci sia a superare gli ostacoli del percorso ma anche, e soprattutto, a spingere fuori dal percorso i nostri avversari, in modo da guadagnare del vantaggio rispetto a loro sia in termini di punteggio che di piazzamento.

A livello di comandi abbiamo anche modo di poterli colpire, così da spingerli fuori dalla pista, oppure muovere il nostro Kirby in modo da affrontare gli ostacoli che ci verranno posti di fronte. I comandi sono generalmente reattivi e, salvo problemi di drifting legati ai vostri joy-con, non vi troverete mai a lamentarvi di aver voluto compiere un’azione diversa da quella fatta dal vostro controller.

La particolarità di ogni pista poi è rappresentata dall’atrito che si crea durante la corsa, gestita da un motore di fisica tanto semplice quanto funzionale. Non basterà infatti lasciar andare il nostri Kirby per superare ogni ostacolo, ma dovremo comunque guidarlo con sapienza lungo tutto il percorso in modo da giungere a destinazione nel miglior modo possibile.

Il salto, invece, è il più classico e normale salto possibile. Indipendentemente dalla pressione esercitata Kirby salterà sempre alla stessa identica altezza.

Grand Prix Gourmet

Questa è in assoluto la modalità più importante di tutto il gioco e può essere affrontata in single player con la CPU a gestire gli altri tre partecipanti oppure in multiplayer online. Potrete giocare anche in due in modalità split screen sulla stessa console, in quattro giocatori con quattro console diverse oppure, sempre in quattro giocatori, in modalità multiplayer online con giocatori casuali oppure con i vostri amici (mediante una password).

Come ampiamente anticipato prima lo scopo del gioco è vincere la corsa lungo un numero attualmente sconosciuto di percorsi, scelti casualmente nel momento in cui andremo a scegliere in che modalità giocare. Sicuramente parliamo di un numero di piste comprese tra le 10 e le 20, tutte diverse e composte in modo da non rendere noiosa la corsa anche qualora decidessimo di spendere molto del nostro tempo sul gioco.

E, ovviamente, ogni singolo percorso è composto interamente da cibo, un monte di cibo ipercalorico e dolcissimo. Diciamocelo chiaramente, la sobrietà non è il punto forte di Kirby’s Dream Buffet e questo è tutto meno che un tratto negativo. Anzi, sfruttare il cibo come parte integrante dell’esperienza di corsa è un’idea che si incastra alla perfezione con lo stile scelto per questo gioco. Ci troveremo quindi a scivolare lungo deliziose strisce di pancetta oppure a saltare su trampolini fatti di uova all’occhio di bue.

La seconda prova del Grand Prix è una piattaforma con visuale dall’alto dove dovremo raccogliere più fragole possibili per vincere. Fragole che, in pieno stile col resto del gioco, piovono dal cielo. Insomma, un sogno a occhi aperti per un amante delle fragole.

L’ultima prova è proprio quella più simile a un battle royale. Qui avremo un po’ più di libertà nel raccogliere power up e scagliare fuori dal tracciato i nostri avversari, così da privarli di ben 20 fragole a volta. Nel caso in cui il termine della gara fosse ardentemente conteso il gioco ci permetterà di avere un’altra manciata di secondi atti a raccogliere il maggior numero di fragole possibili e per poterci mettere nel piatto la vittoria.

Contenuti di zucchero

Un dettaglio su cui è bene soffermarsi, e che rappresenta anche il problema maggiore del gioco, è quello rappresentato dall’offerta contenutistica dello stesso. Kirby’s Dream Buffet è infarcito di sticker e di costumi da sbloccare giocando e aumentando il nostro ranking.

Ma proprio qui nasce il problema. Salvo per i completisti più accaniti, il titolo porta con sé un’offerta contenutistica veramente povera dove le sole modalità a disposizione sono quelle descritte sopra e, purtroppo, salvo la corsa non parliamo nemmeno di modalità troppo importanti o così intriganti da portare una persona a giocarle di continuo.

Parliamoci chiaramente per l’ultima volta: l’ispirazione a Fall Guys è piuttosto palese e questo non è affatto un male considerando il potenziale che il titolo targato Nintendo potrebbe mostrare veramente. In questo caso sarebbe stato meglio “copiare” anche le altre modalità e inventarsi ancora più contenuti, così da rendere più accattivante l’esperienza di gioco finale.

Considerando le potenzialità dell’engine e quanto bene si adatti a questo tipo di esperienza, sarebbe bastato poco sforzo per poter proporre dei contenuti nettamente più interessanti. E’ un peccato perché, salvo alcune sbavature dal lato grafico come alcune animazioni mancanti (il viso di Kirby non è animato durante la rotolata, per esempio), il gioco mostra una veste grafica comunque interessante e ben realizzata (anche se meno bella rispetto ad altre produzioni targate HAL Laboratory.

Vedremo mai questo gioco espanso con nuovi contenuti? Magari un DLC da aggiungere al catalogo del Nintendo Switch Online? Non lo sappiamo, ma restiamo fiduciosi nel futuro di Kirby’s Dream Buffet.

Giocato su Nintendo Switch OLED per diverse ore, sia in modalità TV che portatile
Pro: Stile grafico esagerato e super saturo, una delizia per gli amanti dei dolci, per i collezionisti ci sono molte cose da sbloccare
Contro: Generalmente povero di contenuti, a tratti ripetitivo, alcune animazioni mancanti
6

Potrebbero interessarti

Recensioni

Circle of Sumo – Recensione

Yonder porta lo sport del sumo su Nintendo Switch, ma in un modo totalmente diverso da come potevamo immaginarlo. Circle of Sumo è una festa multiplayer!

Speciali

Fantastico Studio – Milan Games Week 2018

È tutto Fantastico La Milan Gamesweek è stata come al solito un grande momento di incontro tra ogni tipo di giocatori. Le cose da vedere

Recensioni

All-Star Fruit Racing – Recensione

Fruttariani, fatevi avanti! Da qualche anno a questa parte l’Italia ha iniziato a compiere i suoi primi passi nel mondo dell’intrattenimento videoludico. Sembra che il

Speciali

La mie paure per Metroid Prime 4

Attendo il nuovo Metroid Prime 4 con tutto me stesso. Ma gli ultimi giochi Nintendo, stanno facendo vacillare il mio entusiasmo. Perché?

Recensioni

Hey! PIKMIN – Recensione

Hey tu! Sì, parlo a te col fiore in testa! Hey Joe è un pezzo della tradizione americana portato alla ribalta dalla celeberrima versione di

Recensioni

Kirby’s Blowout Blast – Recensione

Una palletta rosa tra le parole Nintendo e 3DS! Kirby si trova alla grande su Nintendo 3DS/2DS: quella che la sfera rosa di HAL Laboratory ha

Recensioni

I and Me – Recensione

Non un gatto, ma due. O è lo stesso? I and Me è un misto tra platform e puzzle game che più indie di così

Recensioni

Flip Wars – Recensione

Flippami e Switchami tutto! Nintendo Switch e multiplayer, un connubio perfetto fin dal primo video che ha presentato al mondo la console della casa giapponese

No more posts to show