Sonic Frontiers: ecco l’analisi tecnica di Digital Foundry

sonic-frontiers-nintendon
Sonic Frontiers è stato analizzato da Digital Foundry nel suo comparto tecnico, mostrando alcune debolezze su Nintendo Switch.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

La compressione si fa notare su Nintendo Switch

Digital Foundry ha ufficialmente pubblicato su YouTube un’attenta analisi del comparto tecnico di Sonic Frontiers, il nuovo open world con protagonista il porcospino blu, mascotte di SEGA. In generale, il titolo promette bene tecnicamente, ma ci sono alcune debolezze sulla console ibrida Nintendo. Ecco alcune caratteristiche importanti:

La risoluzione durante la modalità docked arriva a 720p, mentre in portatile abbiamo un 480p approssimato, con alcune sfocature ambientali per la mancanza di motion blur. Il gioco arriva massimo a 30fps e ha molte texture di bassa qualità e trasparenza, rendendo Sonic Frontiers meno fluido rispetto alle altre console, sono da considerare anche i tempi di caricamento più lunghi.

Purtroppo non si può dire che Sonic Frontiers sia effettivamente stabile su Nintendo Switch, potrebbero tuttavia arrivare aggiornamenti correttivi in futuro. Il titolo è già disponibile per tutte le piattaforme dall’8 novembre.

Potrebbero interessarti

No more posts to show