Reggie condivide i suoi pensieri sul perché non c’è stato un nuovo F-Zero

reggie-fils-aime-switch-NintendOn
L’ex presidente di Nintendo of America ha condiviso interessanti curiosità sullo sviluppo di F-Zero e dei giochi Nintendo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

La serie non è stata abbandonata

Nintendo ha molti franchise che supporta con l’uscita di nuovi titoli, ma F-Zero è uno di quelli trascurati da molti anni. L’ultimo gioco rilasciato è F-Zero Climax su Gameboy Advance, nel lontano 2004, uscito solo in Giappone.

In un’intervista con GamesBeat, Reggie Fils-Aime, ex presidente di Nintendo of America, ha spiegato perché, secondo lui, il franchise è stato “abbandonato“.

Queste le sue parole:

Perché F-Zero è stato abbandonato? Durante il mio mandato, gli sviluppatori di Nintendo hanno sempre sperimentato nuovi stili di gioco, pensando a dove applicare un’esperienza unica, tenendo in considerazione sia i franchise esistenti che l’idea di crearne di nuovi. La mia scommessa è che, da qualche parte nei centri di sviluppo di Kyoto, qualche sviluppatore stia pensando a un’idea da applicare a F-Zero. Nella mia esperienza, non si è mai creata una situazione in cui l’azienda ha deciso di non voler continuare a sviluppare il franchise X-Y-Z. Non ha mai funzionato in quel modo, non quando ero lì.


Nel 2015, Shigeru Miyamoto ha affermato che un nuovo gioco potrebbe essere realizzato “qualora venisse creato un controller la cui interfaccia è particolarmente adatta per F-Zero.” Takaya Imamura, artista Nintendo ora in pensione, crede che sarebbe “difficile riportarlo indietro” se la società non trovasse una “nuova grande idea.

Potrebbero interessarti

No more posts to show