News

Nintendo ha inviato una mail interna sulle segnalazioni di molestie di Activision Blizzard

Game

Il presidente di Nintendo of America, Doug Bowser, ha inviato un’e-mail interna in merito alle segnalazioni e controversie relative ad Activision Blizzard.

Il presidente di Nintendo of America, Doug Bowser, ha inviato un’e-mail interna in merito alle segnalazioni e controversie relative ad Activision Blizzard.

Doug Bowser NintendOn
Novembre 23, 2021

La Grande N si esprime su un problema molto sentito

La scorsa settimana il presidente di Nintendo of America, Doug Bowser, ha inviato un’e-mail interna a tutti i livelli dell’azienda, inclusi i partner di sviluppo come Retro Studios o Next Level Games, in merito alle segnalazioni e controversie relative ad Activision Blizzard.

Per chi se lo fosse perso il colosso videoludico è al momento al centro di uno scandalo e sotto un’indagine da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti in relazione alla gestione della società di molestie sessuali e accuse di discriminazione.

Il tutto si è accumulato in un rapporto del Wall Street Journal, dove è possibile leggere di come l’amministratore delegato di Activision Blizzard, Bobby Kotick, fosse a conoscenza delle molestie sessuali e degli episodi di cattiva condotta che si erano verificati all’interno dell’azienda, ma nonostante questo è comunque intervenuto per proteggere gli autori degli abusi.

Nei giorni scorsi Jim Ryan di Sony si è espresso sul caso Activision Blizzard ed anche Phil Spencer di Microsoft si è detto pronto a ritrattare i rapporti con Activision. Nintendo è rimasta in silenzio pubblicamente, ma Fanbyte è riuscito ad ottenere l’email interna di Doug Bowser sulla questione.

Insieme a tutti voi, ho seguito gli ultimi sviluppi su Activision Blizzard e sulle continue segnalazioni di molestie sessuali e tossicità presso l’azienda. Trovo questi resoconti angoscianti e inquietanti. Sono in contrasto con i miei valori così come con le politiche di Nintendo. Ogni azienda del settore deve creare un ambiente in cui tutti siano rispettati e trattati da pari a pari, e in cui tutti comprendano le conseguenze del non farlo.

Doug Bowser

Bowser appunta nella sua lettera come Nintendo si impegni ad avere un luogo di lavoro aperto e inclusivo in cui tutti sono i benvenuti. L’azienda non solo si attiene a questo standard, ma si aspetta lo stesso da tutti gli altri operatori del settore e dai loro partner. Inoltre Nintendo è “in contatto con Activision, ha preso dei provvedimenti e ne sta valutando altri”.

Nintendo insieme ad Activision Blizzard è membra dell’ESA (Entertainment Software Association), Bowser parla di come l’azienda abbia lavorato con l’organizzazione per rafforzare le posizioni in ambito di molesti e abusi sul posto di lavoro. Nintendo ritiene inoltre che l’ESA debba mantenere molto alti i livelli di standard dei suoi membri.

Che ne pensate di questa situazione? Fateci sapere cosa ne pensate.

Fonte: Fanbyte,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *