Nintendo risponde alle critiche riguardo i problemi dei titoli N64 di Switch Online

nintendo-switch-online-n64-nintendon
Doug Bowser, presidente di Nintendo of America, ha risposto alle varie segnalazioni riguardo all'emulazione dei titoli N64 e dichiarato che l'azienda ascolta i feedback dei giocatori.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Il servizio verrà migliorato

Il 26 ottobre è arrivato il Pacchetto Aggiuntivo di Nintendo Switch Online, che include i classici titoli per Nintendo 64 e SEGA Mega Drive, oltre al DLC Happy Home Paradise per Animal Crossing: New Horizons. Sin dall’annuncio, il nuovo abbonamento è stato aspramente criticato a causa del prezzo e dei contenuti offerti, e come se non bastasse, diversi utenti hanno riportato diverse segnalazioni relative al funzionamento dei giochi Nintendo 64 (come input lag e problemi di framerate).

Attraverso un’intervista con The Verge,il presidente di Nintendo of America Doug Bowser ha risposto alle varie critiche mosse dai fan riguardo all’emulazione dei titoli N64, dichiarando che l’azienda ascolta i pareri dei giocatori e punta a migliorare la qualità del servizio.

Doug Bowser

Siamo costantemente alla ricerca di modi per migliorare le nostre funzionalità online e i titoli inclusi, e continuare ad aumentarne la validità aggiungendo servizi e giochi man mano che andiamo avanti. Prendiamo molto sul serio il feedback e stiamo continuando a cercare modi per migliorare le prestazioni complessive. Per noi si tratta di qualità e ottimi contenuti.

Speriamo che Nintendo riesca presto a risolvere i vari problemi e dare maggior valore al servizio. Nel mentre, Nintendo Switch Online ha superato i 32 milioni di abbonati e Shuntaro Furukawa, presidente della grande N, ha confermato che le funzionalità dell’abbonamento verranno ampliate e migliorate.

Voi avete già provato i nuovi contenuti del Pacchetto Aggiuntivo di Nintendo Switch Online? Anche voi avete notato qualche problema con i titoli N64?

Potrebbero interessarti

No more posts to show