Addio a Masayuki Uemura, l’ingegnere del NES e SNES

Masayuki-Uemura-NintendOn
Lo scorso 6 dicembre è morto Masayuki Uemura, colui che ha lavorato al Famicom, NES e SNES, contribuendo a trasformare Nintendo in una delle più grandi aziende del settore.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Una grande perdita

Masayuki Uemura, colui che ha contribuito a trasformare Nintendo in una delle più grandi aziende videoludiche, è morto il 6 dicembre all’età di 78 anni. Dopo aver lasciato Sharp, Uemura si unì a Nintendo nei primi anni settanta e lavorò sulla tecnologia delle celle solari insieme a Gunpei Yokoi e Genyo Takeda. È stata una delle figure chiavi nella realizzazione del Super Nintendo, del Famicom e della sua versione occidentale: il NES.

Oltre alle primissime console casalinghe, l’ingegnere ha lavorato anche ad altri progetti, come il Famicom Disk System e SatellaView, e qualche gioco, come Golf, Clu Clu Land e Ice Climber. Nel 2004, Masayuki Uemura ha deciso di abbandonare Nintendo e insegnare alla Ritsumeikan University di Tokyo, l’università che proprio oggi ha condiviso la triste notizia.

Masayuki Uemura è stato sicuramente una delle figure più importanti del settore e ha scritto un pezzo di storia del nostro medium.

Potrebbero interessarti

No more posts to show