Nintendo chiude il suo ufficio in California, Nick Chavez si dimette ed entra in KFC

nintendo-of-america-nintendon
Uno dei due uffici satellite di Nintendo of America è stato chiuso. In seguito a questa decisione, il direttore marketing di Nintendo si è dimesso.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

I dipendenti non hanno gradito questa scelta

Nintendo of America ha deciso improvvisamente di chiudere il suo ufficio in California, e di conseguenza di spostare i circa 100 dipendenti che vi lavoravano il altre sedi.

La notizia arriva da un report di Kotaku: la filiale americana dell’azienda giapponese ha i suoi uffici principali a Redmond e a Vancouver, ma aveva aperto anche altre sedi minori all’interno degli Stati Uniti, una a Toronto e una a Redwood City. La decisione di chiudere la sua sede di Redwood City è arrivata quasi come un fulmine a ciel sereno, causando, comprensibilmente, un grosso disagio tra i dipendenti.

In seguito a questa decisione, Nick Chavez (ex-Senior Vice President di marketing e commercio presso Nintendo of America) ha deciso di dimettersi, e ha preso il posto di direttore marketing presso il Kentucky Fried Chicken, la nota multinazionale di fast-food. Chavez è stato una figura molto importante per le campagne marketing di Nintendo nell’era Switch, e la sua mancanza potrebbe farsi sentire.

Nelle scorse ore, Nintendo ha pubblicato un aggiornamento ufficiale dove spiega i motivi di tale decisone:

Il quartier generale di Nintendo of America si trova presso Redmond e Vancouver. Abbiamo deciso di spostare i nostri dipendenti presso queste sedi e chiuderemo i piccoli uffici satellite a Toronto e Redwood City nei prossimi tempi.

Devon Pritchard, Vice Presidente Esecutivo, business e relazioni pubbliche di Nintendo of America prenderà il controllo del settore commercio, marketing e comunicazioni in seguito alla partenza di Nick Chavez. Ms. Pritchard seguirà le strategie di marketing, delle vendite e delle comunicazioni attraversi gli Stati Uniti e il Canada.

Nintendo of America

Potrebbe interessarti: Advance Wars 1+2: Re-Boot Camp potrebbe arrivare ad aprile 2022

Purtroppo, anche l’ufficio di Toronto sembra destinato ad essere soppresso, in favore di una maggior efficienza delle operazioni d’azienda.

Nick Chavez, invece, è stato già sostituito da Devon Pritchard, la vice presidente di Nintendo of America.

Cosa ne pensate di questa decisione di Nintendo?

Potrebbero interessarti

No more posts to show