News

Furukawa parla dei Nintendo Direct e della loro assenza negli ultimi mesi

Game

Shuntaro Furukawa ha fatto alcune considerazioni sul ruolo dei Nintendo Direct nella strategia comunicativa di Nintendo.

Shuntaro Furukawa ha fatto alcune considerazioni sul ruolo dei Nintendo Direct nella strategia comunicativa di Nintendo.

4 Luglio 2020

Il presidente di Nintendo commenta la strategia comunicativa

Per anni siamo stati abituati ad aspettarci una presentazione da parte di Nintendo intorno a giugno, durante il periodo dell’E3. All’inizio veniva realizzata come una conferenza stampa e poi, gli annunci sono stati integrati nel vincente format dei Nintendo Direct preregistrati. A causa della pandemia di coronavirus, purtroppo l’E3 è stato completamente cancellato e Nintendo non ha preparato alcun tipo di presentazione per giugno.

Il presidente, Shuntaro Furukawa, ha parlato della attuale situazione durante l’ottantesima assemblea generale annuale degli azionisti di Nintendo e ha condiviso alcuni pensieri sui Nintendo Direct:

Alle assemblee degli azionisti abbiamo sempre mostrato un video dell’E3, che di solito si teneva poco prima dell’assemblea. Quest’anno, nessuno degli eventi del settore ha potuto avere luogo a causa del COVID-19, non solo l’E3, e Nintendo non ha in programma alcun evento.

Vogliamo utilizzare altri metodi in modo flessibile per fornire le ultime informazioni sui nostri prodotti, quindi rimanete sintonizzati. Abbiamo rilasciato informazioni con continuità, ad esempio l’annuncio di un nuovo personaggio per Super Smash Bros. Ultimate per Nintendo Switch e l’annuncio da parte di The Pokémon Company di nuovi titoli a tema Pokémon.

Pensiamo che il format dei Nintendo Direct sia davvero efficace per noi, perché possiamo trasmettere informazioni in maniera chiara e direttamente ai consumatori. Dall’altro lato, con il passare del tempo, i metodi migliori di comunicazione possono cambiare, quindi penso che dovremmo sempre cercare i modi migliori per comunicare col pubblico.

Shuntaro Furukawa

Parole quasi sibilline quelle del presidente di Nintendo. Che l’azienda stia davvero cercando una nuova strategia di comunicazione per le proprie novità?

Fonte: Nintendo,