News

La storia dell’hacker che ha anticipato il design di Switch prima del lancio

Game

Nel 2016, l’hacker Ryan Hernandez divulgò alcuni documenti confidenziali su Nintendo Switch: ecco come ci riuscì.

Emily Rogers eBay Nintendo NX controller asta Foxconn Gameblog
26 Febbraio 2020

Alcuni retroscena sui leak di Nintendo NX

Nel 2016, l’hacker Ryan Hernandez divulgò alcuni documenti confidenziali su Nintendo Switch che contenevano dettagli sull’HD Rumble, il design e l’interfaccia utente della console. Grazie all’articolo di Wired, adesso sappiamo come ha fatto Hernandez, che è stato portato in tribunale quest’anno, ad entrare in possesso di questi documenti.

Secondo quello che riporta una dichiarazione giurata, Hernandez si registrò sul Nintendo Developer Portal, il sito a cui gli sviluppatori di terze parti accedono per sviluppare giochi su piattaforme Nintendo. Firmando un accordo di non divulgazione (NDA), gli fu concesso di accedere a materiali riservati che descrivevano in dettaglio alcune caratteristiche alla base di Nintendo 3DS e Wii U.

Nonostante l’NDA, Hernandez pubblicò le informazioni confidenziali su un account Twitter. Visto che al tempo aveva solo 17 anni, i suoi genitori concordarono per suo conto che avrebbe cessato la sua attività illecita. Nonostante questo, Hernandez richiese assistenza tecnica il mese successivo, inducendo un dipendente Nintendo a cliccare su un link malevolo da lui condiviso. Grazie a quel link, Hernandez ottenne l’accesso all’account di quel dipendente.

Da lì, l’hacker inserì malware sul sito web, ottenendo il controllo di altri account e anche l’accesso a server sicuri. In questo modo, riuscì a visionare materiale riservato su quello che all’epoca era ancora chiamato Nintendo NX, divulgandolo successivamente su Twitter e Discord.

Adesso, Ryan Hernandez si è dichiarato colpevole di “crimini federali legati al suo programma di pirateria informatica” ed è stato condannato a pagare circa 259000$ a Nintendo come risarcimento.

Fonte: Wired,