Animal Crossing New Horizons NintendOn

News

Animal Crossing: New Horizons, il rinvio del gioco serve a preservare la salute degli sviluppatori

Scritto da

Pubblicato il
12 Giugno 2019

Nintendo ha rinviato il nuovo Animal Crossing, con ottime motivazioni

Nella giornata di ieri, Nintendo ha finalmente rivelato al mondo il primo trailer dedicato al prossimo Animal Crossing, titolo fortemente atteso dalla community di giocatori della grande N.

Ciò che ha indispettito gli stessi, però, è il fatto di non poter giocare il titolo già quest’anno. La notizia di per sé potrebbe lasciare molti interrogativi aperti, su possibili ritardi di produzione o problemi durante lo sviluppo. Ma a rispondere alle domande dei videogiocatori ci ha pensato il nuovo direttore di Nintendo of America, Doug Bowser, durante un’intervista rilasciata ai ragazzi di IGN.

Doug Bowser NintendOn

Doug Bouser, Direttore di Nintendo of America:

Uno dei nostri principi chiave è quello di portare il sorriso sui volti delle persone, ne parliamo continuamente. Per noi, questo vale anche per i nostri sviluppatori. Dobbiamo assicurarci che i nostri dipendenti abbiano un buon equilibrio tra lavoro e vita privata.

Per nostra scelta, non lanceremo un nuovo gioco sul mercato prima che esso sia pronto. Abbiamo appena deciso di rimandare Animal Crossing proprio per evitare che ciò accada.
È davvero importante per noi avere un buon equilibrio, ed è una cosa di cui andiamo molto fieri.

Insomma, il rinvio di Animal Crossing non sarebbe solo colpa di possibili problemi nello sviluppo, ma anche una precisa scelta dell’azienda. D’altronde, ultimamente ci siamo abituati a vedere software house calcare fin troppo la mano sui propri dipendenti per riuscire a rispettare le date di lancio.

Uno degli esempi maggiori è quello di Red Dead Redemption 2, dove gli sviluppatori hanno dovuto sopportare orari lavorativi estenuanti per anni allo scopo di riuscire a portare a casa un titolo completo. Questa scelta di Nintendo, condivisa da altre aziende come i CD Project RED e non solo, è forse un motivo per cui, da oggi, vedere date di lancio più lontane del solito potrebbe addirittura renderci felici.

A questo punto non ci resta che attendere il lontano 20 marzo del 2020, felici di poter iniziare un nuovo anno con Nintendo Switch ed Animal Crossing: New Horizons, consci del fatto che gli sviluppatori del gioco non hanno dovuto impazzire per fornirci un titolo prima del tempo.

Fonte: GamesIndustry,