Nintendo continuerà ad offrire a lungo contenuti aggiuntivi per i propri giochi

Reggie Fils-Aime, in una recente intervista, ha parlato dell'importanza dei DLC e di come l'azienda continuerà ad offrirli nei propri giochi.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Supporto a lungo termine per i titoli Nintendo

Nintendo ha resistito a lungo all’introduzione dei DLC nei suoi titoli, ma alla fine anche lei ha ceduto a questa pratica ormai entrata nel quotidiano. I DLC in sé, in realtà, non sono un male, visto che spesso Nintendo li ha distribuiti gratuitamente o comunque ha offerto pacchetti dal rapporto qualità/prezzo davvero eccezionali.

A parlare di ciò è Reggie Fils-Aime durante un’intervista a Kotaku, in cui esprime il suo entusiasmo per i contenuti aggiuntivi e come questi facciano bene sia alla compagnia che ai giocatori: secondo il presidente di Nintendo of America, infatti, il programmare DLC a lungo termine permette all’azienda guadagni nel lungo periodo (come successo con The Legend of Zelda: Breath of the Wild) e permette ai giocatori di tenere alta la motivazione giocando con un singolo titolo per molto tempo (esempio lampante, Splatoon 2).

Per questo motivo, Reggie ha confermato che Nintendo continuerà a supportare i suoi giochi con contenuti aggiuntivi, sia a pagamento che non. Uno di questi sarà proprio Super Smash Bros. Ultimate, ma probabilmente dovremo aspettarci qualcosa di simile anche con le prossime grandi uscite.

Potrebbero interessarti

No more posts to show