Il CEO di Niantic ha parlato dello stato corrente di Pokémon GO e dell’implementazione di nuove features in futuro

Aggiornamenti Pokémon GO
Il Guardian ha intervistato il CEO di Niantic John Hanke, che ha parlato dello stato corrente del gioco e anche delle future feature in arrivo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Secondo John Hanke, CEO di Niantic, Pokémon GO e la relativa community sono in uno stato “fiorente”

Nei giorni scorsi si è tenuto il Pokemon GO Fest a Chicago, dove il Guardian ha intervistato il CEO di Niantic John Hanke, che ha parlato dello stato corrente del gioco e anche delle future feature in arrivo. Il manager si è dichiarato molto soddisfatto dei primi due anni dell’applicazione, e del grande attaccamento dimostrato dai fan:

“Non avrei potuto immaginare che avremmo avuto tanto successo negli ultimi due anni. Ma è stato fantastico. Immagino che la cosa più soddisfacente per questi due anni sia stato vedere questa base di utenti prosperosa e fiorente che non sono qui per la moda, ma perché amano i valori fondamentali del gioco. Questo è il motivo per cui l’abbiamo fatto. Eravamo dubbiosi nei primi due mesi di follia di Pokémon Go. Non ero sicuro se alla gente piacesse il gioco per quello che era veramente, o se fossero lì solo perché tutti gli altri lo erano. “

Parlando invece dell’implementazione futura di nuove feature all’interno del gioco Hanke ha dichiarato:

“È importante avere una visione di dove vuoi andare. Non puoi essere solo soggetto ai capricci di ciò che il pubblico esprime. Abbiamo sempre cercato di aprire nuovi orizzonti: cose come lo scambio e il combattimento fra giocatori (che non è ancora stato implementato in gioco ma è qualcosa che pensiamo vi appartenga). Sembra che finalmente i nostri update abbiamo una cadenza piacevole e regolare. Le nostre linee guida sono che le persone dovrebbero essere incoraggiate a uscire ed esplorare la loro comunità, fare esercizio fisico e interagire con altre persone nel mondo reale. Questo è ciò che pensiamo che distingua i nostri giochi dagli altri “

Potrebbero interessarti

No more posts to show