News

Il CIO ha deciso: i videogiochi sono ufficialmente uno sport

Game

Una storica decisione quella del Comitato Olimpico Internazionale, che ha ufficialmente riconosciuto i videogiochi come uno sport.

Una storica decisione quella del Comitato Olimpico Internazionale, che ha ufficialmente riconosciuto i videogiochi come uno sport.

Ottobre 30, 2017

Una decisione che aspettavamo da tanto finalmente è arrivata: i videogiochi sono ufficialmente riconosciuti come uno sport. Ad annunciarlo è stato il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) che ha elevato la nostra passione a vera e propria attività sportiva, visto che “gli eSports competitivi possono essere considerati un’attività sportiva, e i giocatori coinvolti si preparano e allenano con un’intensità che può essere paragonata a quella degli atleti delle discipline tradizionali“.

Come qualsiasi sport, dunque, anche i videogiochi dovranno sottostare ad alcune regole internazionali, come l’assoluto divieto dell’uso di sostanze dopanti, cosa che purtroppo abbiamo visto in passato in alcuni tornei ufficiali, seppur non ancora riconosciuti come sport. Il prossimo anno avremo il primo approccio ufficiale degli eSport ai Giochi Asiatici che si svolgeranno in Indonesia, con buone possibilità a questo punto di vedere eventi speciali anche alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Anche alcuni titoli Nintendo sono considerati eSport e dunque ormai un vero e proprio sport, come Splatoon 2, ARMS e Super Smash Bros., che speriamo di vedere presto su Nintendo Switch. E’ iniziata una nuova era per i videogiochi e ora ci sentiamo tutti un po’ più sportivi, in un certo senso.

Fonte: Repubblica,

6 thoughts on “Il CIO ha deciso: i videogiochi sono ufficialmente uno sport

  1. E dopo questa cacchiata posso dire di averle sentite tutte…

    Presto mi aspetto nuovi interessanti sport, magari si potrebbe inserire alle prossime olimpiadi la gara di chi mangia più uova sode in cinque minuti, oppure la gara di chi rutta più forte o magari la scorreggia incendiata più lunga…

    1. E perché mai dovrebbe essere una cacchiata? Gli eSport esistono da tanto, era ora che venissero riconosciuti come vero sport.

          1. Guarda non sto scherzando, non solo li paragono, ma ritengo una gara di rutti sicuramente più interessante di un torneo con asiatici che si sfidano a Dota 2.
            Non vedo assolutamente cosa ci sia di sportivo in una competizione videoludica. Ritengo anzi il videogioco l’antitesi dello sport. Vedere un torneo di videogiochi alle olimpiadi mi sembra una “bestemmia” ,una offesa ai veri sportivi.
            E parlo da appassionato di videogiochi, che gioca dai tempi del C64 e che continua a giocare su vecchie e nuove console (e PC).

          2. Sport: attività che coinvolge le abilità umane di base (fisiche e mentali), esercitandole costantemente al fine di migliorarle e utilizzarle successivamente in maniera più proficua.

            Nella definizione rientrano perfettamente anche i videogiochi, poi ognuno ha le sue preferenze e può annoiarsi con quel che vuole. Anche io con una partita a Dota, ma anche LoL o FIFA mi annoierei, ciò non toglie che giocati professionalmente siano uno sport. Se dovessimo considerare un’attività come uno sport solo in base alle nostre preferenze, allora bocce, polo, equitazione e tantissimi altri sport per me non ci rientrebbero, ma non è così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *