Doug Bowser affronta le difficoltà nel predire e nel soddisfare le esigenze hardware

Doug Bowser, ad un'intervista del Business Insider, affonta alcune tematiche legate ai problemi nel soddisfare le richieste dell'utenza.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In un’intervista con Business Insider, Doug Bowser, vice presidente del reparto vendite e marketing di Nintendo of America, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito ai problemi che Nintendo ha incontrato per soddisfare la domanda degli SNES Classic mini e Switch. Mentre alcuni fan hanno insinuato che il reale motivo fosse stato quello di ridurre intenzionalmente le scorte nel tentativo di aumentare la domanda, Bowser ha spiegato che la realtà dei fatti è molto differente:

 

Noi proviamo a fare del nostro meglio nello stimare e anticipare la domanda,
e a mettere in pratica un piano…quando vedi un rapido incremento delle richieste, ci vuole un pò di tempo per sfruttarlo…se pensi all’acquisto delle parti e delle strutture produttive, ottenere una crescita (di produzione) richiede un pò di tempo per rispondere.

 

Bowser ha aggiunto che questo dovrebbe diventare meno che un problema perchè l’anno fiscale sta per concludersi e che Nintendo ha imparato la lezione dai problemi che ha avuto con il NES classic Mini nel 2016.

 

Siamo veramente concentrati nel provare a dare al mercato quanti più SNES è possibile…vedrete un flusso di produzione molto più forte di quello che avete visto con il NES. Abbiamo imparato la lezione dal passato!

Potrebbero interessarti

No more posts to show