L’Arabia Saudita è diventata l’azionista esterno con la quota più alta di azioni Nintendo

Mario Job
L'Arabia Saudita è ufficialmente il maggior azionista esterno di Nintendo, ma sia il PIF arabo che Nintendo si rifiutano di commentare.

Condividi l'articolo

La crescita continua delle azioni acquisite dal PIF arabo ha raggiunto un primo traguardo.

Continua la crescita della quota di azioni Nintendo acquistate dal fondo d’investimento pubblico dell’Arabia Saudita: la quota è ora dell’8.3%, cosa che rende l’Arabia Saudita l’azionista con esterno di maggior peso.

Il processo è iniziato a maggio 2021 quando il PIF dell’Arabia Saudita ha ottenuto il 5.01 per cento delle azioni Nintendo. La crescita è stata esponenziale nei mesi successivi, raggiungendo il 6.07 a gennaio e il 7.08 per cento a metà febbraio.

Per il momento questa mossa non sembra significare molto, in quanto Nintendo continua ad avere completa autonomia nella gestione dei propri affari. Qualsiasi persona o azienda può acquistare azioni Nintendo, quindi non sarebbe comunque possibile ostacolare questo processo.

L’Arabia Saudita avrebbe acquisito tali azioni come investimento e Bloomberg ha fatto notare che l’Arabia Saudita ha creato il Savvy Games Group con un budget di 38 miliardi di dollari e veterani dell’industria al comando. Savvy ha investito a sua volta 260 milioni di dollari in un’azienda supportata da Tencent Holding Ltd. per l’organizzazione di gaming competitivo.

Bloomberg avrebbe chiesto commenti a Nintendo, ma questa ha rifiutato di commentare, per il momento, e anche il PIF dell’Arabia Saudita non ha aggiunto commenti al riguardo.

Cosa ne pensate del fatto che l’Arabia Saudita è ormai il maggiore azionista esterno di Nintendo?

Potrebbero interessarti