Nintendo, l’Arabia Saudita acquista azioni raggiungendo una quota del 6% della casa di Kyoto

Business Mario
Il PIF dell'Arabia Saudita ha acquistato nuove azioni Nintendo, incrementando la propria quota dell'azienda fino al 6%.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

L’Arabia Saudita continua a investire per penetrare nel mercato videoludico.

Il fondo d’investimento pubblico dell’Arabia Saudita, anche detto PIF (Public Investment Fund) ha acquistato altre azioni Nintendo portando la propria quota nell’azienda al 6%, secondo una registrazione risalente allo scorso giovedì. Questo riflette l’interesse di tale nazione per l’industria dei videogiochi.

L’incremento del PIF è aumentato da 5.01% a 6.07% secondo un report registrato da enti di controllo giapponesi. Questo pacchetto di azioni era già stato segnalato lo scorso maggio e l’intenzione era proprio quella di investire forse proprio per incrementare la penetrazione nel mercato videoludico. Infatti, il PIF dell’Arabia Saudita ha acquisito anche quote di Nexon, Capcom e Koei Tecmo.

Il presidente del PIF è il principe Mohammed bin Salman che è un investitore del Vision Fund da 100 miliardi di dollari del SoftBank Group Corp., ma che investe anche in modo indipendente come parte del piano atto a cambiare l’economia del proprio paese.

Il fondo sovrano, che gestisce più di 600 miliardi di dollari, ha anche acquisito una quota di Activision Blizzard.

Cosa ne pensate del crescente investimento del fondo pubblico dell’Arabia Saudita in quote di Nintendo e dell’industria dei videogiochi tutta?

Potrebbero interessarti

No more posts to show