Veterani dell’industria danno vita a uno studio in remoto per creare esperienze online

gardens studio
Celebriamo la nascita di un nuovo studio di veterani, votato alla creazione di esperienze in stile Sky: Figli della Luce e Journey.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Uno studio in remoto per unire i giocatori.

Sulla costa ovest degli Stati Uniti d’America è appena nato un nuovo studio che ha come principio fondante il fatto che i suoi componenti lavorano da remoto. Nello studio Gardens, pieno di talenti dell’industria che andremo a breve ad elencare, la settimana di lavoro è di 35 ore, il tempo libero è illimitato e comunque retribuito, ed i benefici variano a seconda della nazione da cui proviene il lavoratore.

I fondatori sono Chris Bell, Lexie Dostal e Stephen Bell che, in un modo o nell’altro hanno lavorato a Journey, What Remains of Edith Finch, Blaseball e Dustforce. A loro si sono uniti Ryan Benno (Spider-Man, The Wolf Among Us, Ratchet & Clank), Sarah Sands (Fullbright), Roldán Melcon (Blaseball, Where Cards Fall) e anche Leighton Milne (Ashen, Lo Hobbit).

Lo studio ha raccolto 4.5 milioni di dollari in fondi che saranno destinati come investimento nella creazione di “esperienze online” ed in particolare, la loro prima opera (ancora senza un nome) si ispirerà proprio a titoli come Journey, Sky: Children of the Light e Blaseball. Ecco di seguito alcune parole al riguardo:

I giocatori [si incroceranno] in un mondo magico e misterioso guidato dalla concept art in stile ma-ko, l’art direction sarà di Leighton Milne (Ashen, Lo Hobbit) ed il team artistico sarà guidato da Ryan Benno (Spider-Man, Ratchet & Clank).

Ecco di seguito alcuni esempi dello stile ma-ko a cui si ispirerà il titolo.

Che sensazioni vi suscitano queste prime immagini del nuovo progetto di Gardens Studio? Che tipo di esperienza vorreste che creassero?

Potrebbero interessarti

No more posts to show