Il sequel di Zelda: Breath of the Wild non subirà ritardi, secondo il fondatore di IGN

Zelda Breath of The Wild Sequel
Breath of the Wild 2 uscirà nel 2022, come previsto? In un anno di rinvii senza pietà, le parole di Peer Schneider sono musica per le nostre orecchie.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Per Peer Schneider ci aspetta un grandissimo anno

Oh voi, assetati di notizie e soprattutto di giochi non rinviati, in vostro soccorso arriva nientedimeno che il fondatore e capo di IGN Peer Schneider, che durante il podcast di IGN Games ha stuzzicato l’attenzione di tutti rivolgendo parole di fiducia nei confronti di Nintendo, stando ai suoi contatti. Qui un estratto di ciò che ha detto:

Pare che Nintendo avrà un anno molto buono, il prossimo anno. Quindi, non prenderei l’assenza di cose importanti [riferendosi ai The Game Awards, NdR] come un segno che forse [il sequel di] Breath of the Wild sia in ritardo o che non abbiano altre cose, piuttosto sembra che alla Nintendo siano molto entusiasti del 2022.

Il giornalista prosegue dicendo che novembre 2022 sarà una possibile finestra di lancio per il gioco. Ciò lo costituirebbe come il gioco Nintendo autunnale, ma capace di tirare le vendite tranquillamente fino a Natale e oltre.

Cosa ne pensate di queste predizioni? Lo sono? O sono semplicemente delle speranze? Qualcosa deve aver pur sentito!

Potrebbero interessarti

No more posts to show