Il successo del Nintendo Wii fece sudare freddo Bill Gates e tutto il team Xbox

L'uscita del Wii colse alla sprovvista Sony e Microsoft con un rivoluzionario sistema di controlli di movimento: Bill Gates non sapeva dove mettere le mani.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Un altro aneddoto dalla storia di Xbox

La celebrazione dei 20 anni di Xbox, ricorrenza per la quale Microsoft ha deciso di pubblicare dettagli inediti riguardo gli eventi più rilevanti per la console verde nell’ultimo ventennio, sta facendo luce su quanto l’azienda statunitense sia stata condizionata da Nintendo.

Abbiamo già visto la lettera che Microsoft inviò alla grande N nel tentativo di acquisirla nel 1999, ma ora emergono ulteriori dettagli sulla generazione successiva: quella relativa a Wii e Xbox 360. Una vicenda narrata nel dettaglio nell’ultimo capitolo del documentario sulla storia di Xbox, intitolato Red Ring of Death (un difetto tristemente noto di Xbox 360, che costringeva a portare la propria console in assistenza).

Nel Natale del 2006, Nintendo mise sul mercato il Nintendo Wii, una console incredibilmente rivoluzionaria, che ha segnato un vero punto di rottura sia con il passato di Nintendo, sia con la concorrenza, dedicandosi a un tipo di intrattenimento diverso e principalmente legato ai controlli di movimento.

Inutile dire che Sony e Microsoft si trovarono spiazzati di fronte a una tale innovazione nel console gaming, in particolare Phil Spencer ricorda come Bill Gates fu particolarmente irritato dal fatto che la divisione Xbox di Microsoft non era riuscita a prevedere il successo della tecnologia che Wii ha implementato per la prima volta.

Mi ricordo che Bill mise davvero molta pressione sul team Xbox, “come abbiamo fatto a lasciarci sfuggire i controlli di movimento? Cosa possiamo fare ora per recuperare?”

Phil Spencer

Alla fine sappiamo bene come Xbox decise di recuperare terreno in questo campo: alcuni anni dopo nacque il Kinect, un dispositivo capace di rilevare la profondità e che permetteva di controllare la console senza alcun controller fisico nelle mani o sul corpo del giocatore. C’è da dire, però, che il Kinect non ebbe il successo sperato e venne definitivamente abbandonato nella generazione Xbox One, mentre Nintendo cavalcò la scia del successo dei motion controls con i Joy-Con di Nintendo Switch.

Voi avete mai giocato al Nintendo Wii? Quali furono le vostre prime impressioni la prima volta che lo provaste?

Potrebbero interessarti

No more posts to show