News

Sakurai racconta il suo punto di vista riguardo la pensione e altro ancora

Game

Nell’ultimo episodio di Harada’s Bar, il creatore di Super Smash Bros. Masahiro Sakurai, si è espresso in merito alla pensione e altri argomenti.

Nell’ultimo episodio di Harada’s Bar, il creatore di Super Smash Bros. Masahiro Sakurai, si è espresso in merito alla pensione e altri argomenti.

sakurai-nintendon
Agosto 22, 2021

Sakurai chiarisce il suo pensiero

Masahiro Sakurai è stato ospite dell’ultimo Harada’s Bar, il podcast condotto da Katsuhiro Harada, produttore di Tekken. Nell’intervista il creatore di Super Smash Brosh. ha parlato di diversi argomenti e in particolare ha condiviso il suo punto di vista riguardo alla pensione.

Secondo Sakurai, è importante continuare a lavorare finché c’è richiesta e se ne ha la possibilità. Ha spiegato anche come sviluppare videogiochi sia un percorso difficile, in continua competizione, motivo per cui ha pensato più volte d’interrompere la sua carriera.

Ecco una traduzione della discussione:

La nostra generazione crede troppo fortemente di andare in pensione a 60 anni. Quindi, ad esempio, se hanno circa 50 anni, tendono a pensare di avere solo altri 10 anni a disposizione. Ma vivrai anche dopo, quindi devi continuare a lavorare. L’aspettativa di vita si sta allungando e la popolazione sta invecchiando, penso che sia importante contribuire alla società anche dopo i 60 anni se puoi, è qualcosa a cui devi pensare, indipendentemente dal lavoro che fai. Se c’è richiesta e puoi ancora fare ciò in cui sei bravo, puoi semplicemente continuare a farlo. In alternativa, puoi semplicemente cambiare ciò che fai.

Ad esempio, Harada-san, o io, abbiamo fatto cose che altre persone non hanno mai fatto, quindi penso che ci sarebbe sempre una richiesta in qualche modo. La chiamerò “arte”. Se a nessuno piace la tua arte e non c’è richiesta, allora puoi anche pensare a cosa fare dopo. Tuttavia, penso anche che quando finirà per me, non c’è niente che io possa fare a riguardo.

Fare giochi è davvero difficile. Non riesco a contare quante volte io abbia pensato di voler smettere. Ho guardato le domande che abbiamo ricevuto su Twitter e molte persone mi hanno chiesto che tipo di gioco volevo realizzare. Non c’è nessun gioco che voglio fare… è quello che vorrei dire, ma ragazzi, i giochi sono fondamentalmente più divertenti da giocare che da realizzare. Anche se lavori duramente per crearne uno, a volte puoi essere preso di mira, le cose non vanno sempre bene e ci sono molti imprevisti che possono accadere. Inoltre potrebbe significare che stai riducendo la tua vita personale per sviluppare giochi. È davvero difficile, come un percorso spinoso. Devi pensare a competere con gli altri perché è una competizione. Devi combattere e sopravvivere quindi… In questo modo, non credo di poter scegliere quando ritirarmi. Tuttavia, penso anche che dovrei lavorare il più a lungo possibile. Penso che questo sia un punto di vista. Se il tuo cuore si spezza puoi smettere, altrimenti puoi continuare a farlo per sempre se c’è richiesta. Questo è quello che penso.

Potrebbe interessarti: Masahiro Sakurai non beve acqua, lo fa “sentire male”, ma adora la Coca-Cola Zero

Sakurai si era già espresso in merito alla pensione lo scorso maggio, chiarendo anche di non star abbandonando il mondo dei videogiochi. Cosa ne pensate dell’intervista? Siete d’accordo con le parole del padre di Super Smash Brosh.?

One thought on “Sakurai racconta il suo punto di vista riguardo la pensione e altro ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *