News

Xenoblade Chronicles: Definitive Edition, Monolith Soft parla delle sfide affrontate durante la lavorazione

Game

Il produttore di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition, parla di come il processo di conversione non sia stato così semplice come lo studio si aspettava.

Il produttore di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition, parla di come il processo di conversione non sia stato così semplice come lo studio si aspettava.

11 Giugno 2020

Un codice sorgente ricco di particolari

Siete in estasi per i miglioramenti alla grafica di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition su Switch? A quanto pare non è stato facile ottenere quei risultati.

In una recente intervista con USGamer, il produttore del gioco Shigekazu Yamada ha rivelato altri particolari riguardo al processo di trasposizione dell’originale per Wii su Nintendo Switch. Benché il team di sviluppo abbia avuto un vantaggio grazie all’engine già utilizzato per Xenoblade Chronicles 2, l’intero processo di conversione non è risultato così liscio come inizialmente sperato. Di seguito ecco un brano dell’intervista.

Dato che avevamo già il motore di rendering usato per Xenoblade Chronicles 2 e Torna – The Golden Country da usare come base, abbiamo potuto iniziare a creare nuovi elementi, e i dati esistenti sono stati convertiti in HD utilizzando un procedimento di conversione semi-automatico. Dopo questo, gli artisti hanno aggiunto i loro tocchi particolari per completare l’upgrade a livello qualitativo.

Il vasto numero di specifiche complesse di Xenoblade Chronicles ha reso questo lavoro estremamente impegnativo. Verso il termine della fase di sviluppo, continuavamo a trovare specifiche nel codice sorgente di cui non erano a conoscenza neanche i membri dello staff originale o che non ne avevano più memoria da allora.

Shigekazu Yamada

Che ne pensate di queste dichiarazioni sulla lavorazione di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition? Il nostro Riccardo vi ha fornito invece un parere critico in questo articolo. Siete soddisfatti del lavoro svolto da Monolith Soft?

Fonte: USGamer,