News

La GDC è stata rimandata a causa del coronavirus

Scritto da

Pubblicato il
29 Febbraio 2020

È stata riprogrammata per l’estate

L’industria dei videogiochi è caratterizzata da alcuni grandi eventi durante l’anno. Quelli più importanti sono l’E3 e la Gamescom ma la Game Developers Conference non è da meno. Questo evento dà la possibilità agli sviluppatori di entrare in contatto col pubblico, far vedere i propri giochi e condividere le ultime notizie.

Sfortunatamente la GDC 2020 non si svolgerà come originariamente previsto. Gli organizzatori dell’evento hanno annunciato di aver deciso di rinviarla all’estate. Molte aziende avevano già iniziato ad annullare la partecipazione nelle scorse settimane, a causa della diffusione del coronavirus, quindi questa decisione pare ormai decisamente sensata.

Il messaggio apparso sul sito ufficiale della GDC:

Dopo intense consultazioni con i nostri partner nell’industria dei videogiochi e la community in tutto il mondo, abbiamo preso la difficile decisione di rinviare la Game Developers Conference di questo marzo. Abbiamo impiegato l’ultimo anno preparandoci allo show con gli espositori, i consigli consultivi e i partner dell’evento; siamo davvero amareggiati e delusi di non potervi ospitare in questo momento.

Vorremmo ringraziare tutti gli utenti e i partner per il loro supporto e l’incoraggiamento. Come tutti continuano a ricordarci, cose meravigliose accadono quando la community si ritrova alla GDC. Per questo motivo, siamo determinati ad organizzare la GDC più avanti, durante l’estate.

Lavoreremo con i nostri partner per finalizzare i dettagli e condivideremo maggiori informazioni sui nostri piani nelle prossime settimane.

Nintendo aveva in programma un panel su Animal Crossing: New Horizons alla GDC 2020, che ovviamente non avrà luogo e probabilmente sarà riproposto durante l’evento estivo.