Speciali

Animal Crossing: New Horizons, gli sviluppatori spiegano le novità introdotte

Scritto da

Pubblicato il
12 Luglio 2019

Un’isola piena di sorprese!

Nintendo in questi giorni ha pubblicato un’intervista col producer di Animal Crossing: New Horizons, Hisashi Nogami, e col director Aya Kyogoku. I due hanno discusso del perché la nostra avventura inizierà su un’isola ed hanno introdotto le novità di questo nuovo capitolo.

A seguire, l’intervista completa.

Qual è la premessa di questo nuovo gioco?

AK: Tom Nook ha iniziato un nuovo business che offre un nuovo pacchetto vacanze. Il giocatore inizia il gioco con questo pacchetto e si trasferisce su un’isola deserta.

Perché il giocatore inizia da qui?

AK: Con la serie Animal Crossing, abbiamo sempre fatto in modo che i giocatori si trasferissero in un nuovo posto che esistesse già. Volevamo dar loro una nuova esperienza e con quello in mente un’isola deserta sarebbe stata perfetta.

Con questo tema, i giocatori si guadagnano un punto di appoggio in una nuova vita e sviluppano l’isola. Mentre fai progressi, possono apparire nuovi abitanti e posso essere costruite nuove strutture — inizierà come nella tradizionale vita di Animal Crossing. In altre parole, questa volta puoi vivere la fase preliminare alla nascita del villaggio.

Puoi descriverci alcune delle nuove feature?

AK: C’è un sistema chiamato DIY col quale puoi creare oggetti. Con un’isola deserta, i giocatori inizieranno con delle tele bianche. Possono collezionare materiali sull’isola e poi creare oggetti e mobilio.

Come funziona il multiplayer?

AK: Ci sono due modalità di multiplayer. Una è simile ai titoli in cui eri in grado di visitare altri villaggi o avere persone che venivano a farti visita. Sei in grado di visitare altre isole o avere amici che vengono a trovarti in locale oppure online. Fino a otto persone possono giocare su una sola isola.

La seconda modalità è del tutto nuova per il multiplayer locale. Per la prima volta, fino a quattro abitanti che vivono sulla stessa isola possono giocare insieme allo stesso tempo su un singolo sistema, grazie alla condivisione dei Joy-Con. Prima abbiamo avuto feature che permettevano a familiari o amici di creare la propria casa e vivere nello stesso villaggio, ma non erano in grado di giocare simultaneamente. Questa volta, con un solo sistema, sei in grado di vivere e giocare simultaneamente nello stesso villaggio.

Cosa ami personalmente del franchise e perché pensi che risuoni con i fan?

HN: È un po’ difficile perché sentirei di vantarmi… I giocatori possono giocare poco ogni giorno, ed eventualmente finiscono col giocare per molto tempo. Penso che inizi ad immergerti emotivamente nel gioco.

Anche quando non stai giocando, c’è sempre il pensiero di tornare, in mente. Penso che sei in grado di costruire queste connessioni con il gioco e credo sia per questo che un sacco di fan amano ancora Animal Crossing. Hai la tua vita reale e poi questo mondo parallelo che hai creato in Animal Crossing.

AK: Con i miei amici e colleghi, sono sempre in contatto con loro a proposito del prezzo delle rape. Giocando con i miei amici e la famiglia, ho iniziato a realizzare che hanno tutti qualcosa di diverso che amano del gioco. Un’altra cosa è che anche se nella nostra vita reale gli hobby possono essere diversi, condividiamo un interesse in Animal Crossing. Quando tutti i miei amici e la mia famiglia sono insieme iniziamo a parlare del gioco e ciò ci rende uniti. Penso che è ciò che realmente cattura il giocatore ed è per questo che i fan amano il gioco.

Chi è il tuo personaggio preferito?

HN: È molto difficile sceglierne uno. Se dovessi scegliere, penso sia Tom Nook. In precedenza non aveva avuto successo nella sua vita. A causa di questi fallimenti ha quest’aura di tristezza. È qualcosa che impari in Wild World. Quindi, anche se può sembrare un rigoroso capitalista per qualcuno, devi sapere che aspetterà a vita senza aggiungere alcun interesse al tuo prestito. È un uomo con un gran cuore, a cui puoi affidarti.

AK: Amo Tom Nook. Anche se a volte mi irrita, devo ammettere che grazie a lui e il suo duro lavoro ho una bella vita nel gioco.

Per finire, qual era la vostra tattica preferita nei giochi precedenti?

HN: Piantare quanti più alberi di frutta e creare un frutteto. Pianto quanti più alberi in uno spazio ristretto. C’è uno schema di come pianto gli alberi quindi sono in grado di metterli nel modo più veloce possibile. Quindi, ogni tre giorni raccolgo la frutta e la vendo. Se vuoi fare soldi veloci, ci sono tante altri modi. Ma se vuoi stabilità, questa è la via da scegliere.

AK: A differenza di Mr. Nogami, io dipendo dalle rape. Cerco sempre di vincere tanti soldi con ondate di rape. Vado sempre in giro e ispeziono tutti i massi che sputano fuori stelline ed altri minerali. Poi vado a pesca e catturo insetti e mi concentro su quelli più costosi.

L’intervista si conclude qui! Cosa ne pensate delle parole degli sviluppatori? Sapevate che Mr. Resetti ha perso il lavoro in questo nuovo gioco?

Vi ricordiamo che Animal Crossing: New Horizons farà il suo debutto il 20 marzo del 2020.

832 PHP files were required to generate this page.