News

Dragon’s Dogma: Dark Arisen, l’analisi tecnica di Digital Foundry conferma l’ottimo porting

Scritto da

Pubblicato il
10 Maggio 2019

L’ultimo titolo Capcom su Switch messo sotto la lente

Capcom ha recentemente rilasciato Dragon’s Dogma: Dark Arisen su Nintendo Switch. Il titolo, presente anche su altre piattaforme, propone un vasto mondo da esplorare unito ad un’interessante narrativa dai toni molto cupi. Ma come se la cava il gioco sulla piattaforma ibrida di Nintendo?

Secondo le analisi di Digital Foundry, se la cava piuttosto bene. In modalità docked, il titolo gira a 900p e 30 fps piuttosto stabili, salvo in alcune zone dove la poca ottimizzazione del gioco originale comportava un problema anche all’epoca. In modalità portatile la risoluzione scende a 576p, ma il framerate risulta fisso a 30 fps con molte meno incertezze. Insomma, non parliamo del top assoluto, ma il lavoro di porting è stato comunque ben svolto ed il titolo risulta decisamente godibile in entrambe le modalità.

E voi, avete già acquistato Dragon’s Dogma: Dark Arisen?

Fonte: YouTube,