News

Il Principe Harry vuole bandire Fortnite dal Regno Unito

Scritto da

Pubblicato il
06 Aprile 2019

Tutto ciò a causa del “rischio di dipendenza”

Ultimamente si avverte nel mondo dei videogame una strana aria. Un po’ come quando si sta sognando ma all’improvviso ci si accorge che effettivamente si è ben svegli e tutto ciò sta accadendo veramente. Le loot box dichiarate illegali in Belgio, limiti giornalieri a PUBG Mobile in India e ora questo.

Sembra che il Principe Harry, facente parte della famiglia reale inglese, abbia condiviso alcune particolari esternazioni su Fortnite, schierandosi contro il gioco. Durante una visita ad una YMCA (organizzazione di volontariato) nella zona ovest di Londra, ha parlato pubblicamente del gioco dicendo che non dovrebbe essere permesso nel Regno Unito.

Ecco le sue dichiarazioni:

Il gioco non dovrebbe essere permesso. Dov’è il vantaggio ad averlo nella tua famiglia? È stato creato per drogare, una dipendenza per tenerti davanti a un computer il più a lungo possibile. È così irresponsabile. I genitori hanno le mani alzate – non sanno cosa fare al riguardo. È come aspettare che il danno sia fatto.

Sembra che il principe Harry non sia consapevole del fatto che quasi tutti i giochi online potrebbero – potenzialmente – portare ad una dipendeza e non è solo Fortnite il problema, se di problema si può parlare. È anche un po’ estraneo al mondo dei videogiochi dato che ha parlato solo del gioco Epic senza citare ad esempio Apex Legends, che divora ogni giorno migliaia di giocatori al titolo di Epic Games. E, in sostanza, sono discorsi che ciclicamente sembrano ripetersi. Una volta se ne parlava con D&D che, secondi alcuni benpensanti, avrebbe portato i bambini al satanismo. Poi si cominciò ad attaccare World of Warcraft praticamente per gli stessi motivi sottolineati dal Principe: dipendenza e sedentarietà davanti al PC. Oggi si attacca Fortnite. Domani? Bho, non ci resta che scoprirlo.

Fonte: Dualshockers,
590 PHP files were required to generate this page.