Xbox Live su Nintendo Switch, unire le forze è la via giusta?

Microsoft Xbox Live potrebbe integrarsi presto a Nintendo Switch permettendo la condivisione di liste amici, gruppi e achievement.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Xbox si integra con Nintendo Switch. Un connubio che sembra essere pura utopia, ma che potrebbe diventare realtà a breve. Stando a quanto riportato da fonti ufficiali alla prossima Game Developer Conference, che si terrà a San Francisco dal 19 al 22 marzo 2019, Microsoft dovrebbe presentare un programma di ampliamento della propria community attraverso il quale porterebbe alcune funzionalità di Xbox Live su altre piattaforme tra le quali Nintendo Switch.
Con questa integrazione dovrebbe essere possibile in futuro integrare le liste amici, i club e gli achievement e lo storico dei propri successi su altre piattaforme. Questo epocale cabiamento dovrebbe riguardare anche i dispositivi iOS e Android al fine di creare un grande ecosistema con un account integrato che segua per certi versi quanto già operato dall’account Epic soprattutto con Fortnite.

Presto avremo dettagli ma è chiaro che per ora questo nevralgico punto di contatto non dovrebbe riguardare la condivisione delle librerie di giochi che resteranno separate. Appare chiaro tuttavia che nelle intenzioni di Microsoft ci sia quella di unire le forze con altri e predisporre le basi per un account unico che dia la sensazione di essere parte di un grande ecosistema.
Una scelta che non dovrebbe cozzare troppo con l’arrivo e annuncio della nuova console (Xbox Scarlett) ma che anzi potrebbe dare a essa uno slancio maggiore proprio per la percezione di aggregazione che offrirebbe. La sensazione è che Microsoft stia cercando di trovare qualche soluzione per la mancanza di appeal che ha in Giappone Xbox One e tentare allo stesso tempo di combattere lo strapotere globale di Sony di questi ultimi anni.
Considerata l’assenza di obiettivi e la gestione un po’ macchinosa dell’account Nintendo, potrebbe essere anche un’occasione per l’azienda nipponica di avere una caratteristica in più che si possa integrare con i giochi condivisi con Xbox e aumentare l’interesse per la sua infrastruttura. Andando un po’ più in là con le ipotesi potrebbe diventare questa l’opportunità di trovare un grande punto d’incontro tra tutti i competitor del mondo videoludico.
Avere un account unico per ogni piattaforma che tenga traccia del nostro storico e dei nostri progressi, mantenendo librerie separate, e che si possa integrare perfino con i dispositivi mobile sarebbe la più grande rivoluzione di questa industria dalla nascita dell’online. Si tratta ancora di un utopia molto lontana a mio modo di vedere, ma non impossibile nei prossimi anni. Chissà, forse un giorno.

Potrebbero interessarti

No more posts to show