Libero Pensiero

Va bene il Nindies, ma un bel Direct quando? – Libero Pensiero

Scritto da

Pubblicato il
24 Gennaio 2019

Nintendo esci il Direct!

Nintendo (è strano iniziare un mini editoriale su NintendOn con la parola Nintendo, vero?… come? Ah dite che è banale? E vabè iniziatelo voi allora!) ha appena pubblicato un nuovo Direct dedicato al mondo indie. Uno dei cosiddetti Nindies, ufficialmente chiamato Indie Highlights, una presentazione di poco più di un quarto d’ora che abbiamo anche seguito in live sul nostro canale Twitch.

Un video pubblicato direttamente, non una vera e propria trasmissione live, per dar spazio al mondo indie su Nintendo Switch. Questa tattica è stata adottata da Nintendo, se non ricordo male, ad inizio 2018, vado molto a memoria, proprio per dar maggiore spazio e risalto al mondo indie.

L’idea, possibilmente, non è affatto malvagia: creare uno spazio personale dedicato ai piccoli sviluppatori che, magari, all’interno di un normale Direct Nintendo, si sarebbero ritrovati stritolati tra gli annunci maggiori. Anzi, personalmente (sbagliando), quando vedo gli intermezzi indie all’interno di un Direct sono scocciato, mi sembrano come una perdita di tempo in attesa delle BOMBE. È comunque strano che tali video non siano inseriti all’interno del palinsesto sulla pagina ufficiale di Nintendo.

Il punto è che siamo arrivati oramai a fine gennaio, i rumor continuano ad inseguirsi ma ancora nulla. Nintendo, che tattica di comunicazione stai adottando? È presente una sorta di comunicazione? Perché qua non la stiamo capendo molto bene. Vogliamo un Direct. Vogliamo un Direct vero, che dia annunci sugli innumerevoli titoli in arrivo per il 2019. Per carità, pretendere di sapere tutto subito su titoli come Metroid Prime 4, Bayonetta 3 o Pokémon sarebbe altrettanto stupido, e sono in molti a crearsi aspettative ENORMI solo per poi potersi lamentare quattro secondi dopo la fine della trasmissione, ma anche solo saperne un pelo non guasterebbe.

Tornando indietro al 2018 possiamo vedere come sia stato trasmesso un Nintendo Direct Mini l’11 gennaio con un bel po’ di annunci al suo interno e chiuso con tanto di Dark Souls Remastered. Non il titolo della vita ma si tratta del primo Souls su una console Nintendo, comunque un buon annuncio. Durante il 2017 c’è stato un Direct relativo a Fire Emblem e negli anni passati le tempistiche sono state altalenanti, complici possibilmente il periodo di transizione con Switch ed il periodo di vita di Wii U, che sappiamo essere stato non proprio roseo per la società.

Voglio tornare a bordo!

Adesso, in compenso, la console vende, i giochi vendono ma gli annunci latitano. A cosa potrebbero essere dovuti questi annunci con il contagocce? Che sono anzi riservati, a volte, a semplici post su Twitter e Facebook? Che Nintendo voglia allontanarsi dalla forma del Direct per fare qualcos’altro o, semplicemente, per il momento non hanno cosa annunciare?

Personalmente non rinuncerei mai alla forma del Direct, che trovo decisamente più “emozionante” rispetto ai freddi annunci online. Un momento di unione da seguire insieme ad amici e commentare in diretta, terminando immancabilmente con un “sì ma F-Zero?”, frase che speriamo sempre di non ripetere. O magari sono solo inutili preoccupazioni di una persona che non prova il brivido da Direct da troppo tempo? Dite pure cosa ne pensate. Tanto lo sappiamo tutti, al prossimo annunciano Deltarune. Sicuro al 100%.