L’originale Super Mario Bros. venduto illegalmente sul Microsoft Store cinese

Stavolta una vicenda poco simpatica sembra avere come sfondo un negozio digitale di una certa importanza nel settore videoludico.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Microsoft, che combini?

Che i classici Nintendo siano tutt’oggi delle perle ancora da riscoprire è cosa risaputa. Tuttavia, la proprietà di queste produzioni è ancora della casa di Kyoto, che da anni combatte contro il mercato delle ROM illegali. Ma stavolta una vicenda poco simpatica sembra avere come sfondo un negozio digitale di una certa importanza nel settore videoludico.

Parliamo del Microsoft Store cinese che, da gennaio 2018 (un lasso di tempo incredibilmente lungo), ha messo in vendita la ROM dell’originale Super Mario Bros. Pare che il gioco sia stato scaricato circa 200 volte; cifra di certo non rilevante, ma la Grande N tenterà come minimo di impedire ulteriori download e farà sicuramente in modo di cancellare il gioco dal negozio virtuale.

Microsoft dovrebbe porre maggiore attenzione a ciò che permette di vendere, soprattutto nel mercato cinese. Speriamo che questa sia la prima e ultima svista della compagnia.

[amazon_link asins=’B072N597H5,B072N59571,B079NC8KXT’ template=’ProductCarousel’ store=’nint0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d02e2bc8-0af6-11e9-864e-731c7773f542′]

Potrebbero interessarti

No more posts to show