I salvataggi in cloud di Nintendo Switch possono essere recuperati entro sei mesi dalla scadenza dell’abbonamento

Il putiferio scatenatosi dai fan e dai non fan sui cloud save di Nintendo Switch potrebbe aver trovato finalmente il suo termine.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

La conferma arriva direttamente da Nintendo

Il putiferio scatenatosi dai fan e dai non fan sui cloud save di Nintendo Switch potrebbe aver trovato finalmente il suo termine.

Poco tempo fa, Nintendo ha annunciato la possibilità di effettuare il backup in cloud dei salvataggi dei giochi per la console ibrida. Uno dei punti più dibattuti ed aspramente criticati, però, riguardava proprio le tempistiche estremamente strette entro cui era possibile rinnovare l’abbonamento prima di perderli.

I ragazzi di IGN, malgrado questa informazione fosse riportata sulle FAQ del servizio, hanno preferito chiedere direttamente a Nintendo. La risposta non potrà che far un enorme piacere a chiunque abbia sottoscritto il servizio in abbonamento:

Al termine dell’abbonamento al servizio online, gli utenti non saranno in grado di accedere ai propri backup in cloud dei vari dati di salvataggio. Tuttavia, Nintendo consentirà agli utenti che effettuano la registrazione entro 180 giorni di accedere ai loro precedenti salvataggi in cloud senza problemi.

Insomma, la situazione non è così drastica come sembrava ma anzi, si allinea alla politica sui salvataggi in cloud di Sony. Una situazione nettamente migliore rispetto a quella preventivata, insomma.

Potrebbero interessarti

No more posts to show