Square Enix è pronta a supportare Nintendo Switch con nuove IP e reboot

Square Enix final fantasy XV dragon quest X dragon quest XI
Nella riunione con gli investitori, il CEO di Square Enix Yosuke Matsuda ha dichiarato che la software house supporterà Nintendo Switch con diversi titoli.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Una delle software house che ha più volte dichiarato di voler supportare Nintendo Switch è sicuramente Square Enix e, seppur al momento non abbiamo molti titoli della software house giapponese se non Dragon Quest XI e Project Octapath Traveler, sembra che il futuro sarà molto diverso.

Durante l’ultima riunione con gli investitori infatti il CEO Yosuke Matsuda ha comunicato che Square Enix si impegnerà sempre più nel supportare Nintendo Switch, con nuove IP ma anche con reboot di vecchi giochi:

‎Nintendo Switch si sta diffondendo molto e accogliamo molto positivamente questa piattaforma. Abbiamo intenzione di essere molto attivi nello sviluppo di titoli, dato che si tratta di una piattaforma che ben si adatta ai giochi di media grandezza in cui eccelliamo.

Noi basiamo il nostro lavoro dedicando risorse uniche su ciascuna piattaforma. In particolare Nintendo Switch ci facilita molto il lavoro, quindi per questa piattaforma realizzeremo nuove IP e reboot di titoli passati.

Fa piacere vedere come anche Square Enix sia convinta del successo di Nintendo Switch e che questo l’abbia convinta a supportare la console ibrida giapponese; vedremo in futuro quali saranno queste nuove IP (una delle quale è proprio Project Octapath Traveler) e quali saranno i titoli del passato che torneranno come reboot, o magari come remake o remastered.‎

Potrebbero interessarti

No more posts to show