Rocket League utilizza una risoluzione dinamica in modalità portatile

Psyonix ha parlato del lavoro svolto su Rocket League per Nintendo Switch e della risoluzione dinamica del titolo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Psyonix ha parlato del lavoro svolto su Rocket League per Nintendo Switch e della risoluzione dinamica del titolo.

Approdato da poche ore sul Nintendo eShop al prezzo di 19.99€, Rocket League è pronto a far divertire per centinaia di ore tutti i possessori della console ibrida targata Nintendo sia in mobilità che in casa, con la console collegata alla tv tramite la dock. Proprio queste due modalità sono il focus su cui Psyonix si è concentrata per quanto concerne la risoluzione dinamica.

Parlando della modalità docked, il gioco andrà a 720p con un solido 60 fps, in grado di offrire la migliore esperienza di gioco. Parlando invece della modalità handheld, il titolo sfrutterà la sopracitata risoluzione dinamica, mantenendo i 60 fps solidi ma andando a modificare la risoluzione dai 720p di alcune arene fino ai 526p delle arene più complesse. Questo sacrificio è stato compiuto, a detta degli sviluppatori, soprattutto per la volontà di mantenere il framerate saldamente ancorato ai 60 fps, necessari per la miglior esperienza di gioco possibile.

C’è da sottolineare che non sono enormi le differenze tra 720p e 526p in modalità portatile, e che la fisica delle macchine e della palla sono rimaste completamente inalterate rispetto alle altre versioni, ma Psyonix ha promesso che continuerà a lavorare sul titolo apportando il maggior numero di migliorie possibili e necessarie per rendere indimenticabile l’esperienza di gioco.

Potrebbero interessarti

No more posts to show