Bethesda si esprime su Switch e sul rapporto con Nintendo

Bethesda si è rivelata una delle principali software house entusiaste di Nintendo Switch!

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Bethesda si è rivelata una delle principali software house entusiaste di Nintendo Switch!

A dimostrazione di quanto detto presto potremo mettere le mani sulla versione portatile di Skyrim, fissata per il 17 Novembre 2017, e successivamente su DOOM con una versione sorprendente dedicata alla prima console ibrida del mercato. A partire dal 2018 potremo mettere anche le mani su Wolfenstein II: The New Colossus, titolo ambizioso che confermerà le grandi potenzialità di Switch anche in campo di terze parti.

L’azienda ha rilasciato una piccola intervista in cui ha espresso la propria opinione non solo su Switch, bensì anche sul rapporto con Nintendo e sul rapporto che vuole costruire e mantenere nel corso del tempo!

Su Nintendo Switch:
Non abbiamo quasi mai fatto nulla in una piattaforma Nintendo. Breath of the wild è l’uscita più di successo che ha (switch), certamente ci sono alcuni che pensano: Hey, se ti piacciono gli rpg a mondo aperto dove puoi esplorare e fare quello che tu voglia, Skyrim potrebbe essere un buon gioco per te”. Non so qual è la proporzione esatta, però un certo numero di persone che hanno switch non hanno mai giocato a Skyrim. E’ qualcosa di nuovo per loro e per la gente che ha già giocato il gioco, la possibilità di portarlo ovunque fa che sia un buon presupposto per rigiocarlo.
E Doom è un tipo di gioco completamente differente a tutto il resto che stanno facendo (o sviluppando su Switch). E’ uno sparatutto molto viscerale, violento, sanguinoso e divertente in prima persona. Eravamo emozionati. Entrambi hanno trovano il loro posto su Switch
Parlando proprio di DOOM per Nintendo Switch:
E’ stato chiesto loro se avessero fatto molta fatica a sviluppare il gioco su Switch.
Probabilmente non di più rispetto a qualsiasi altra piattaforma. Ogni volta che vai a sviluppare su una nuova piattaforma, vai sempre ad avere sfide in termini di come fare questo o farlo in forma differente al PC. Però sentiamo che abbiamo qualcosa che rappresenti il gioco e si vede molto bene. Alcuni giochi possono sembrare molto buoni su Switch, come Doom, però non sono sicuro che nulla si veda meglio. E’ un gioco con un aspetto impressionante e continua essendo molto divertente da giocare
Sulle aspettative di vendita:
Certamente crediamo che possono vendere veramente bene. Questo significa per quanto concerne la base installata o con altre cose, che non stiamo arrivando con Switch a Switch in termini di: Tutto il mondo su questa console già conosce la serie di The Elder Scrolls. Dobbiamo presentarlo e spiegare ciò che è. La stessa cosa dobbiamo farla con Doom. Ci sono alcuni crossovers, però anche c’è un pubblico nuovo che non è sicuro di ciò che sono questi giochi. Non hanno giocato ad un Doom o ad un Skyrim. C’è da insegnarli qualcosa in cuanto a: Questo è la causa per il quale questi giochi sono freschi e divertenti”.
Sul rapporto con Nintendo:
Onestamente, abbiamo parlato molto con loro. Vennero a chiamarci prima che svelassero Switch, per mostrarci come funzionava la console. Stiamo stati in costante dialogo con loro, e non solo sui due giochi che abbiamo annunciato adesso, ma su tutto il nostro interesse che abbiamo per Switch per il futuro. (Poi parla di alcune cose tecniche su come ad esempio possano incastrare bene certe pratiche sull’hardware, studiarlo ecc…). Ovviamente siamo emozionati per questi due giochi, però non è solo come se facessimo questi due giochi e basta. Vogliamo che questo sia l’inizio di una relazione che costruiamo con i fan di Nintendo e Nintendo stessa.

Potrebbero interessarti

No more posts to show