Mario + Rabbids: Kingdom Battle, ecco perché Davide Soliani ha regalato un mandolino a Miyamoto

Mario + Rabbids Kingdom Battle
Ecco spiegato il motivo della foto di Davide Soliani, sviluppatore di Mario + Rabbids: Kingdom Battle, che regala un mandolino a Shigeru Miyamoto.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In queste ore, sui vari social, ha fatto il giro del mondo la bellissima foto di Davide Soliani, capo dello sviluppo di Mario + Rabbids: Kingdom Battle, che regala un mandolino a Shigeru Miyamoto, papà dell’icona videoludica più famosa del mondo. La foto è piaciuta davvero a tutti, ma nessuno sapeva il motivo di tale gesto.

A riportarlo è Le Monde, che ci spiega attraverso le parole di Davide proprio la scelta del mandolino come regalo al maestro:

Il signor Miyamoto è molto attento ai dettagli. Infatti, abbiamo ricevuto un commento da lui su un punto specifico. C’è una scena nel gioco in cui uno dei nostri personaggi, chiamato “Mario Rabbid”, suona il mandolino, in modo molto preciso. Ma in quella scena c’era un problema. Ha sottolineato che sembrava stesse suonando a testa in giù.

Mario-Rabbids-Davide-Mandolino-Nintendon

“Di cosa sta parlando?” Noi non capivamo. E lui ha suonato correttamente un mandolino per noi. Abbiamo finalmente capito che lo teneva con la mano sinistra anziché con la mano destra, perché c’era stato un piccolo errore nella grafica 3D. C’è bisogno di un occhio di falco per vedere un dettaglio simile. Siamo rimasti così colpiti che abbiamo contattato il miglior creatore di mandolini di Napoli e ne abbiamo fatto fare uno speciale per Miyamoto.

Ora che il motivo di tale gesto è stato svelato, quel mandolino regalato ha ancora più valore!

Potrebbero interessarti

No more posts to show