Kimishima si esprime sulle spedizioni di Nintendo Switch, sui profitti e su Zelda

easter egg interfaccia utente Switch servizi online Nintendo Switch Milano Home notifica showcase wii wiimote third party
Secondo il presidente Kimishima, non vi saranno tagli di prezzi a Nintendo Switch prima di aver venduto 10 milioni di unità.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Vi riportiamo qua di seguito un estratto dai documenti dell’estratto finanziario dell’anno fiscale. Kimishima si espresso sui profitti derivati da Nintendo Switch, sulle spedizioni della neonata console e sul successo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

 

Kimishima sulla spedizione di Nintendo Switch rispetto alle console casalinghe precedenti:

Abbiamo in progetto di spedire 35 milioni di unità della libreria software  di Nintendo Switch in tutto il mondo, in questo anno fiscale. Per Nintendo Wii e Nintendo Wii U, lanciati prima del periodo natalizio, il rapporto tra giochi e unità era rispettivamente 4.9 e 3.9 alla fine dell’anno fiscale in corso all’epoca. Nintendo Switch, per via della la release a marzo, ha un rapporto di 2.0 software per unità dopo neanche un mese di distribuzione. Queste differenze sono dovute alle scelte sulla dilatazione temporale differente, rendendo impossibile fare ulteriori paragoni. Mario Kart 8 Deluxe è stato fortemente anticipato per via della grande richiesta. Ad oggi, i primi risultati vanno oltre le nostre aspettative. Inoltre abbiamo altrettanta richiesta dai consumatori anche per titoli futuri come ARMS e Splatoon 2, ragion per cui vorremo attestarci su valori nel rapporto software/unità simili a quelli di Wii e Wii U entro la fine di marzo 2018.

 

Kimishima sul successo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild:

Siamo profondamente grati per la meravigliosa risposta a The Legend of Zelda: Breath of the Wild e molto soddisfatti di essere riusciti a spedire più copie del gioco di quanto abbiamo fatto con Nintendo Switch. Poiché la serie di Zelda è molto popolare in Europa e in particolare negli Stati Uniti, e il lancio di hardware è stato in marzo, non eravamo sicuri sulle previsioni di vendita. Il risultato è stato esattamente come previsto negli Stati Uniti, ma il gioco è molto più ampio rispetto ai giochi precedenti e ha raggiunto una maggiore popolarità rispetto a quanto ci aspettavamo in Europa e in Giappone. In più le ottime recensioni in tutto il mondo hanno aiutato a decretarne il successo commerciale. In definitiva, siamo riusciti a raggiungere questi risultati per via dell’ottima risposta anche da parte dei non avvezzi al brand, motivo per cui la scelta di distribuire così tante copie si è rivelata azzeccata.

 

Kimishima sui profitti derivati da Switch:

Abbiamo deciso il prezzo Nintendo Switch in modo tale da non avere effetti negativi sui guadagni complessivi. Per quanto riguarda la redditività dell’hardware, i nostri quantitativi di produzione dovranno raggiungere un certo livello prima di vedere riduzioni dei costi. Le efficienze del volume inizieranno ad emergere una volta prodotte le 10 milioni di unità che prevediamo di spedire quest’anno fiscale, ma non ne avremo subito il beneficio. In prospettiva futura, ci aspettiamo che il numero e la varietà degli accessori Nintendo Switch aiuteranno a crescere la nostra attività. Per quanto riguarda le attività promozionali, può essere difficile per i consumatori rendersi conto di quanto sia interessante il nuovo stile di gioco offerto da Nintendo Switch attraverso il marketing tradizionale. Per questo motivo abbiamo lanciato nuove iniziative, tra cui viaggiare in diversi luoghi, in modo da permettere ai consumatori di sperimentare il divertimento unico di giocare con Switch, continuando a pubblicizzare in modo proattivo in questo anno fiscale. Il nostro servizio online a pagamento per Nintendo Switch è previsto per la seconda metà di quest’anno fiscale. Ancora una volta, non dovremo necessariamente vedere i risultati di queste diverse strategie immediatamente all’inizio di questo ciclo, ma ritengo che la redditività continuerà ad aumentare a fianco alla crescita del nostro business.

 

Insomma, sono emerse diversi dettagli sulla situazione pre lancio di Switch, e attuale, molto interessanti. Sicuramente è degno di nota il fatto che non vi sarà nessun taglio di prezzo prima delle 10 milioni di console vendute.

Potrebbero interessarti

No more posts to show