Zelda Breath of the Wild è meglio su Wii U o su Switch? – Speciale

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Nintendo Switch è stato finalmente presentato ad investitori, stampa e pubblico il 13 gennaio 2017 e con quest’evento si è anche tolto un enorme peso sul groppone della casa di Kyoto. The Legend of Zelda: Breath of the Wild uscirà su Wii U e Switch il 3 Marzo 2017. Ora finalmente abbiamo un po’ di immagini e video con i quali poter fare qualche comparazione tra le versioni: si tratta sempre di un’analisi di massima, non rappresentativa del prodotto finale, ma possiamo farci un’idea.

Vorrei ricordare la situazione analoga che si ebbe con The Legend of Zelda: Twilight Princess, uscito sia su Gamecube che su Nintendo Wii. In quel caso le console erano estremamente vicine da un punto di vista hardware ed il gioco era praticamente identico in termini visivi e prestazionali. I cambi erano tutti nell’interfaccia e nei comandi, oltre ad avere il mondo specchiato (e il rapporto schermo ndDiego). Non c’era la sensazione di stare giocando ad una versione inferiore o migliore. Solo sottosopra (o destrosinistra?)

BotW_Switch_horsehair
Ma le animazioni della criniera e coda e le ombre? Eh, la cura nei dettagli!

Nintendo Switch e Nintendo Wii U sono invece due macchine diverse ed il nuovo Zelda si è sempre mostrato un po’ goffo sulla vecchia ammiraglia. La versione Wii U gira a 720p e non riesce a rimanere stabile a 30 fps. La risoluzione bassa implica minor capacità di esprimere il dettaglio del gioco e quando la risoluzione viene upscalata in full HD, l’immagine non è propriamente nitida. Questo effetto è più o meno evidente in base al proprio setup. Vedendo infatti lo schermo dalla giusta distanza il problema si appiana. I 30 fps mantenuti non in modo continuativo comportano un’esperienza poco fluida, con il gioco che avrà una velocità variabile ed una risposta ai comandi non costante, producendo un’esperienza utente non ideale.

Ma è una versione non finita, c’è del lavoro da fare, mi direte tutti voi. Verissimo, ma i video fino a due mesi dal lancio sono ancora in questo stato mentre la versione Switch si presenta subito meglio anche solo su questi due aspetti. La risoluzione sarà 720p in modalità portatile e 900p in modalità fissa. Sono valori non ufficiali al 100%, ma ragionevoli, quindi assumiamoli per buoni per ora. Credo che avere la risoluzione 720p in portatile sarà la norma, in fondo è la risoluzione dello schermo stesso, ha senso che sia nativa. 900p per la home permette di partire da una base migliore per l’up-scaling, perdendo meno dettaglio.

prezzo data di uscita lineup di lancio Nintendo Switch rumor data prezzo batteria
Diversi filmati mostrano come lo stacco tra versione docked e versione handheld sia roba di pochi secondi

Per vedere la differenza tra le versioni in scenari perlopiù identici ho praticamente estratto immagini da due video su youtube. Si, lo so cosa state pensando: usare roba presa da youtube, con una compressione orrida per fare comparazioni grafiche non è consigliato. Tuttavia i particolari che voglio mettere alla luce sono abbastanza grandi e sono in sostanza una prova del nove. Se si riescono a distinguere da Youtube, figuriamoci tra i due prodotti finali!

Per la comparazione stiamo mettendo a confronto un filmato in motore di gioco, registrato su Wii U in occasione dell’E3 dal sito Gamestop, e lo stesso filmato ripreso dall’ultimo trailer per Switch di gennaio 2017. Un golfo di tempo, ma le sequenze e gli asset sono gli stessi a distanza di mesi, indicando uno stadio dei lavori abbastanza avanzato. Le immagini per questioni di server sono compresse ancor di più rispetto alle originali, ma le differenze si notano lo stesso.

BotW SvsWU Comp1
Quanti anni avrà il tronco? Può sembrare una cosa futile, ma il dettaglio serve anche a questo. A dire senza dire.

L’immagine qui sopra è un’immagine ravvicinata, che permette di osservare il dettaglio degli oggetti. Come si può vedere la differenza è palese. La pulizia dell’immagine è superiore perché la versione Switch parte da una risoluzione maggiore. Offre texture più dettagliate e meglio filtrate, come potrete notare si vedono le venature del tronco. Osservate anche l’ombra sull’albero a sinistra. Su Wii U è praticamente una massa monocroma senza dettaglio, mentre su Switch si vede come il fogliame crei un’ombra non piena, con la luce che filtra tra i pertugi delle fronde. Il fogliame e l’erba hanno subito delle modifiche nella rappresentazione: l’erba su Switch appare più sparsa e gli alberi sono meno paffuti. In generale c’è un netto miglioramento della qualità dell’immagine.

Non sappiamo bene quanta ram avrà a disposizione lo Switch. Ma è facile presumere un quantitativo anche triplo rispetto al Wii U perché un aspetto importante per i giochi open world è quello di poter mostrare al giocatore oggetti all’orizzonte per dirgli “eh, guarda, lì si intravede un castello, che ne dici di andare lì?” Dall’immagine sottostante si nota chiaramente come su Switch c’è molta più flora a terra. Tra la torre ed il castello su Wii U sembra che si sia una vasta pianura prima di una foresta. Su Switch è possibile vedere più vegetazione. Questo è accentuato se si guarda dalla distanza. Osservate il lato a sinistra delle immagini. Se su Wii U si vedono perlopiù montagne informi, su Switch si riescono ad intravedere sentieri, formazioni rocciose ed altri alberi sulla lontananza. Abbiamo un’idea migliore di quello che ci potrebbe aspettare. Questi sono ovviamente casi limite dove il motore viene sforzato, ma questo miglioramento si evince anche nelle piccole cose. Scorrazzare in giro senza vedere tanti ciuffi d’erba e dettagli comparire a pochi metri di distanza aiuta a mantenere l’immersione nel mondo di gioco.

BotW SvsWU Comp2
A quanto pare ora l’occhio brilla, così la scena è più drammatica

Per il framerate, dai video sembra essere davvero stabile, ma secondo alcuni report di persone sul luogo ci sono ancora degli stutter e dei cali, specie quando c’è molta erba su schermo. Inoltre sembra che il framerate migliori in modalità portatile rispetto alla modalità TV. L’esperienza è comunque nettamente più stabile della versione Wii U.

Cosa si può dire in modo definitivo? Assolutamente nulla. Ma queste semplici comparazioni ad “alto livello” mostrano una cosa semplice. Questa volta ci sono tutte le indicazioni per avere sul campo due versioni dello stesso gioco, una migliore dell’altra. Ed è una miglioria oggettiva. Miglior qualità visiva e soprattutto un’esperienza più consistente e fluida. Sia chiaro, il gioco sarà lo stesso, la differenza non è notte e giorno. Ma se siete i tipi di persone che vogliono “il meglio”, questa volta c’è un motivo per saltare sulla barca nuova.

Potrebbero interessarti

No more posts to show