localizzazione appello Tokyo Mirage Session #FE vedo gameplay boss fine capitolo hands on video Atlus Tokyo Mirage Sessions #FE – Fortissimo Edition Italia localizzazione gameplay DLC crossover tra Pokémon e Fire Emblem

News

Nintendo aveva considerato un crossover tra Pokémon e Fire Emblem prima di Tokyo Mirage Sessions #FE, retroscena sulla nascita del titolo

Scritto da

Pubblicato il
20 Agosto 2016

Tokyo Mirage Session #FE ha certamente avuto un ciclo di sviluppo interessante. Ad un certo punto si è anche considerato di sviluppare il gioco per 3DS. Il team ha anche pensato a vari generi diversi ma alla fine, Tokyo Mirage Sessions #FE è stato creato per Wii U come un gioco di ruolo per lo più unico che prende in prestito alcuni elementi di Fire Emblem e Shin Megami Tensei. Stranamente, le origini del gioco hanno anche alcuni legami con Pokémon. Il direttore di Nintendo Hitoshi Yamagami ha rivelato, in un volume di Nintendo Dream alla fine dello scorso anno, che la società di Kaori Ando ha proposto un piano che avrebbe portato ad un crossover tra Pokémon e Fire Emblem.

Tuttavia, dal momento che una proposta diversa già aleggiava da tempo, che sarebbe poi diventata Pokémon Conquest, l’idea è stata abbandonata.

Ecco cosa avevano da dire Yamagami e Ando sulla situazione, come tradotto da kantopia:

Prego, diteci ciò che ha portato alla progettazione di Tokyo Mirage Sessions #FE:

 

Yamagami: 5 anni fa, la signora Ando ha proposto un piano [per un crossover], dicendo “Sai, penso che FE e Pokémon siano abbastanza compatibili!”. Anche se ero d’accordo con lei, il gruppo aveva già proposto allo stesso tempo quello che poi divenne Pokémon Conquest.

 

Ando: Sì, di cui ero responsabile.

 

Yamagami: Il piano era un segreto, e lei è stata messa a capo. (Ride). E poi le ci volle meno di una settimana per dire “Ecco il piano successivo”. Il nuovo piano era una collaborazione con Atlus. A quel tempo uscivano nuovi giochi come Xenoblade e Pandora’s Tower e, visto che io stesso ero molto interessato ai giochi Atlus, ho pensato “Questo potrebbe funzionare!” In un primo momento, abbiamo fatto dei piani informali nel nostro piccolo gruppo, ma…

 

Takata (Produttore Atlus): A quel tempo, l’organizzazione stava subendo cambiamenti ed era quasi impossibile trattare con Atlus come fosse una second party, e così abbiamo quasi deciso di rinunciare ad esso. Dopo circa due anni, abbiamo sentito da Hiraoka (membro della direzione di Atlus) “cerchiamo di collaborare e salire di livello facendo un RPG insieme”. Dopo di che, abbiamo cercato di contattare più volte Nintendo, chiedendo “Vuoi portare questo RPG alla vita [con noi]? ”

 

Yamagami: Abbiamo risposto subito con “Facciamolo!” Poi abbiamo subito cominciato a redigere i piani per il gioco, avendo ancora solo una vaga idea di quello che sarebbe stato. E così abbiamo pubblicato una immagine al pubblico che mostrava “Shin Megami Tensei incontra Fire Emblem”.

Fonte: Kantopia,