News

Nintendo NX, Take-Two è molto interessata al nuovo hardware

Game

Il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick, ha dichiarato che il loro interesse per Nintendo NX è molto alto. Dichiarazioni di facciata o vero interessamento?

Il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick, ha dichiarato che il loro interesse per Nintendo NX è molto alto. Dichiarazioni di facciata o vero interessamento?

Nintendo NX Take-Two
Giugno 18, 2016

Ancora molto poco si sa di Nintendo NX, il nuovo hardware made in Kyoto. In attesa del reveal di quest’autunno, una delle tante domande che i giocatori si pongono sulla nuova console è: come si comporteranno questa volta le terze parti? Fino a questo momento si sono registrate in merito solo timide dichiarazioni di interesse, mentre l’unica ad aver già annunciato un gioco per Nintendo NX è stata Ubisoft con Just Dance 2017.

L’ultima software house a toccare l’argomento Nintendo NX è stata Take-Two che, per mezzo di una dichiarazione del CEO Strauss Zelnick, si è detta molto interessata:

Potrebbe rivelarsi una cosa molto interessante. Non si può mai considerare Nintendo fuori dai giochi. Restano tranquilli per un po’ e poi escono sempre sul mercato con qualcosa di nuovo e intrigante. Osserviamo con attenzione lo sviluppo dei prossimi progetti Nintendo.

Parole senza dubbio incoraggianti, ma che non implicano nulla di concreto. Nel 2011, quando gli fu domandato cosa pensasse del Wii U, Zelnick disse che Take-Two stava prendendo seriamente in considerazione la nuova console Nintendo. Appena un anno più tardi però, l’interesse si era già tramutato in scetticismo sulle sue reali potenzialità. Chissà se con Nintendo NX le cose andranno diversamente?

 

Fonte: The Street,

28 thoughts on “Nintendo NX, Take-Two è molto interessata al nuovo hardware

      1. Chi lo dice?? Potrebbe anche essere! Dipende dalla console! Se Nintendo ci stupisce con una console come fu Nintendo DS, allora siamo a cavallo, ma se Nintendo mi presenta un Wii U2, la vedo MOOOOOOOOOLTOOOO DUUUURAAA che le third-party la supportino.

        1. Visto il numero di GTA su console Nintendo direi che non sarebbe per nulla strano il non vederlo nemmeno su NX. Io mio non è pessimismo, ma realismo. GTA 5 sarebbe potuto uscire tranquillamente su WiiU (fecero anche delle demo tecniche per vedere se era in grado di girare), ma il tutto non è mai andato oltre a dichiarazioni, conferme e smentite.

  1. Del tipo “prendere la rincorsa per saltare sul carrozzone del vincitore se le cose vanno bene, o dire che si stava semplicemente facendo jogging se vanno male.”

    1. O meglio “Osserviamo con attenzione lo sviluppo dei prossimi progetti Nintendo.” = “Osserviamo con attenzione i risultati di vendita della nuova console Nintendo e se fa il botto andiamo a prenderci una fetta della torta, altrimenti fingeremo che non esistano.”

        1. Più che altro non l’ha mai fatto che io ricordi… Sbaglio? Almeno per i suoi brand principali, GTA, Red Dead, Mafia… Dopo aver scritto questa risposta sensata mi sono accorto della battuta XD

          1. Non preoccuparti, difatti l’articolo é una cazzata di una cazzata detta da qualcuno, possiamo riderci su, tanto sappiamo come vanno le cose…

          2. Non è forse tutto una cazzata dico io? XD C’è da rimanere basiti a volte, basta prenderle con sarcasmo!

          3. E ha venduto meno di 500 mila copie. Alla luce del fatto che Wii è stata la console casalinga più venduta nella storia di Nintendo, se anche con una base di 100 e passa milioni di console i loro giochi hanno venduto meno di 500 mila copie, chi cazzo glielo fa fare di sviluppare ancora su console Nintendo? indipendentemente dalla potenza della console, il pubblico di Take Two non è su console Nintendo, non lo è mai stato, mai lo sarà. Chi vuole certi giochi deve guardare altrove, PC, Xbox, Playstation, c’è tantissima scelta.

  2. Tanto potrà essere anche più potente della nuova Xbox annunciata, le terze parti non ci svilupperebbero lo stesso. Certo forse se siamo fortunati ci arriverebbero i giochi mainstream, i cod, i fifa, forse qualche assassin’s creed… e basta. Solo che se Nintendo facesse una console uber potente, comunque non supportata e vendesse poco, allora li che rischierebbero le penne sul serio. Nah, quello che deve fare Nintendo é assicurarsi di poter da sola offrire una line up solida e continuativa nel tempo senza buchi nelle uscite. E c’è un solo modo per cui potrebbe riuscirci, quello di fondere home e handheld in un unica console in modo da sviluppare tutto su una sola piattaforma piuttosto che dividere gli sforzi su due.

  3. Purtroppo molte persone credono che gli unici giochi third-party da sviluppare su console Nintendo siano Just Dance, Cooking Mama e Giulia Passione… Io spero realmente che non sia così anche per NX… Se Nintendo non ci stupisce come lei solo sa fare, allora il futuro sarà tutt’altro che roseo…

    1. Per stupirci come lei solo sa fare di certo quello di cui ha bisogno non sono i giochi third party, ma i suoi. Trovo assolutamente ridicolo come certi utenti Nintendo a ridosso dell’uscita di una nuova console invece di pensare a quello che potrà tirare fuori Nintendo, pensano piuttosto a se avrà o meno il supporto terze parti. Ridicolo davvero.

        1. E chi non può permettersi due console dovrà decidersi facendosi un’esame di coscienza sulle sue necessità. A parte che chi non può permettersi due piattaforme difficilmente può permettersi di acquistare i giochi Nintendo più tutti quelli di terze parti. Ma poi la cosa più assurda è che quando i giochi terze parti escono, gli utenti Nintendo non li comprano!! E allora che cosa volete la botte piena e la moglie ubriaca? Io stesso non potrei mai giocare solo produzioni Nintendo, dal 95 infatti tengo in casa sempre due piattaforme. E quel che non riesco a prendere subito, lo prendo più in la quando potrò permettermelo o i prezzi si saranno abbassati. La farsa del “non tutti possono permettersi due console” è una gran bella puttanata, tutti possono permettersi due console, la questione è che volete tutto, subito e fatto anche bene. E che non si accetti il fatto che Nintendo si deve comprare per quel che fa Nintendo, non per quel che fanno gli altri. Se non sta bene, si compri una Playstation e basta rompere le balle al mondo.

          1. Prima di tutto, non parlare in modo così aggressivo che poi finisce che lo faccio pure io.
            1. Che chi non possa permettersi due console in realtà non può permettersi sia i giochi Nintendo che le terze parti è un’affermazione illogica. Primo, perché non esiste solo la motivazione economica che impedisce di comprare due console. Secondo, perché comprare una console significa comunque spendere tutti insieme 200-300-400€, contro una spesa singola tra i 5 e i 60€. Terzo, non si è mica costretti a comprare tutto lo scibile dei giochi Nintendo o terze parti: esiste la possibilità di fare una selezione in base a generi preferiti, per esempio.

            2. E qui sta il problema. A Nintendo quello che manca è la varietà. Interi generi o assenti o con un solo esponente. Perché per poter godere di determinati generi senza rinunciare a Nintendo devo essere costretto a comprare un’altra console? La concorrenza ha sia esclusive che terze parti, perché Nintendo non può fare lo stesso? È questo l’inconcepibile che dà fastidio alla gente”che non vuole comprare due console”.

            3. Poi sto con te invece sul discorso che la gente non compra le terze parti su Nintendo (io non sono tra questi, visto che le ho quasi tutte, ma sono un’eccezione), anche se bisognerebbe aprire una parentesi su “come e quali” sono arrivate di terze parti. Ma è comunque vero che il popolo nintendaro è il peggiore di tutta l’industria dopo i casual che comprano solo Cod e FIFA: comprano solo le solite ip famose come Pokémon o Mario e poi quando c’è per esempio da scegliere tra bayonetta 2 e Hyrule warriors si fiondano sul secondo (comunque alcune terze parti hanno venduto bene, come zombi U, bayonetta 2, Sonic, rayman legends o anche resident Evil e monster hunter su 3ds, ecc.).

            4. Sui prezzi dei giochi, discuto con la persona sbagliata: a parte rare eccezioni come splatoon o in occasione di festività, non compro un gioco sopra i 20-25€ da anni. Basta saper aspettare

      1. Non sto dicendo che i giochi di Nintendo facciano schifo, al contrario!!!! Nintendo è stata la madre dei videogiochi e di tutte le console tutt’ora esistenti. I giochi che lei fa sono fantastici, sono io il primo a dirlo, ma purtroppo se una console non ha un supporto third-party decente non potrà mai battere le concorrenti, e l’ha dimostrato Wii U. Più third-party hai, più utenti riesci ad accaparrarti e quindi più vendi. I giochi first-party sono quelli e sono i migliori che esistano, ma se vuoi uscire vincitrice da questa battaglia, l’unico modo è cercare di portare sulla tua console anche i ragazzi di “nuova generazione” che giocano solo a CoD e AC (non Animal Crossing, ma Assasin’s Creed 😉 ), e il modo migliore per farlo è avere delle third-party dalla parte tua. Purtroppo il modo ora va così e non ci possiamo far niente. E’ Nintendo che si deve adeguare (purtroppo) se non vuole creare un Wii U2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *