2017 hardware nx Pachter aspettative per NX futuro di Nintendo

L'angolino delle Pachterate

Pachter parla delle aspettative per NX e del futuro di Nintendo

Scritto da

Pubblicato il
22 Gennaio 2016

L’undicesimo episodio di Pachter Factor ha offerto molti spunti di discussione su Nintendo. L’analista del mondo videoludico amato da grandi e piccini, Michael Pachter ha infatti toccato diversi argomenti riguardanti la grande N: le aspettative per NX in termini di vendite, il futuro di Nintendo nel mercato dell’hardware e della convenienza per l’azienda di Kyoto, fate un bel respiro, di abbandonare completamente proprio tale mercato e diventare a tutti gli effetti una software house third party. Ecco alcuni stralci della sua video rubrica.

Aspettative per NX e paragoni con Wii e Wii U:

Penso che molto dipenda da quali siano le aspettative per NX in termini di vendite. Mi chiedete di ragionare su NX in un’ottica third party. Se il successo di NX sarà equiparabile a quello del Wii U, avrebbe più senso per Nintendo diventare proprio una third party. Se invece NX godrà di un successo simile a quello del Wii, è evidente che tale strategia diventa insensata.

Nintendo ha venduto quasi metà di tutto il suo software per il Wii. Ci sono stati 100 milioni di Wii e le vendite del software per tale console ammontano a qualcosa come 400 milioni di unità. Non si può negare che sia stato un business molto redditizio. Se avranno un successo paragonabile a questo con NX è chiaro che fanno bene a continuare per questa strada.

Convenienza per Nintendo nel diventare una software house third party:

Diventare third party per Nintendo significa godere di una base di console di 55 milioni tra PS4 e XboxOne, cifra che salirà fino a 200 milioni entro fine generazione: a Nintendo servirebbe una quota di circa il 20% per replicare il successo avuto con il Wii. Si tratta di una possibilità, ma è difficile che ciò avvenga.

Quando Nintendo sceglierà che strada prendere, tale scelta influenzerà per forza di cose le future scelte di acquisto dei gamer. Se Nintendo decidesse di diventare al 100% una software house third party, moltissimi fan dell’azienda di Kyoto compreranno una PS4 o un’XboxOne e io credo che Sony possa fare sinergia con Nintendo. Penso che si potrebbero vedere cose interessanti su PS4, ma ovviamente stiamo solo speculando per il gusto di farlo. Non penso proprio che ciò possa avvenire, ne sto parlando solo perché mi avete fatto una domanda.

Sul futuro di Nintendo:

La mia sensazione è che staranno nel business delle console finché non falliranno completamente, e non credo che Nintendo consideri il Wii U un fallimento. Fallire completamente significa che la console è snobbata da tutti. Dal momento che non sappiamo cosa NX sia esattamente, diventa difficile stimarne le possibili vendite. la mia sensazione è che venderà più del Wii U. Fare meglio del Wii U vuol dire dunque vendere a un livello sufficiente per Nintendo per continuare a progettare console ed essere una first party.

Nessuna rivelazione particolarmente sconvolgente dunque da parte di Pachter: qualche spunto interessante sul futuro di Nintendo, come lo scenario in cui Nintendo diventa una third party, ma anche qualche ovvietà (se NX ha successo avranno fatto bene a proseguire per tale strada, altrimenti no).

Pensieri, riflessioni e opinioni? Fateceli sapere nei commenti!

Fonte: Siftd,