Ex rapinatore di banche accusato di aver falsificato le valutazioni PSA per le carte Pokémon

Pokémon Prestige Croce Rossa Italiana
Ex rapinatore di banche e complice arrestati per aver truffato collezionisti con false valutazioni di carte Pokémon rare.

Condividi l'articolo

Alcune abitudini sono difficili da estirpare

Dopo aver scontato sei anni per il suo ruolo in una delle più famose rapine d’auto in America, Anthony Curcio sembrava aver intrapreso una nuova vita.

È diventato un oratore motivazionale, enfatizzando l’importanza della prevenzione dell’abuso di sostanze e delle scelte di vita positive nelle scuole e nelle università.

Tuttavia, eventi recenti suggeriscono che Curcio potrebbe essere ricaduto nelle sue vecchie abitudini.

Secondo quanto riportato da Fox 13 Seattle, Curcio e il suo complice, Iosif Bondarchuk, sono stati arrestati per aver presumibilmente truffato acquirenti per 2 milioni di sterline attraverso false valutazioni PSA (Professional Sports Authenticator) di rare carte Pokémon e sportive.

Sebbene le carte fossero autentiche, il duo avrebbe gonfiato il loro valore falsificando le valutazioni PSA.

Il loro stratagemma, durato circa due anni, ha iniziato a svelarsi dopo la vendita di una figurina Fleer di Michael Jordan del 1986 per 171.700 dollari a un’asta a Manhattan.

La carta, presumibilmente classificata PSA 10, ha suscitato sospetti quando la società PSA ha negato qualsiasi coinvolgimento nella classificazione.

Ulteriori indagini hanno rivelato che Bondarchuk ha venduto una carta Venusaur del 1999, prima edizione, a un agente di polizia sotto copertura per 10.500 dollari nel 2023.

Potrebbero interessarti

News
Umberto Moroni

Ubisoft annuncia Monopoly per Nintendo Switch

Ubisoft annuncia un Monopoly per Nintendo Switch con grafica migliorata, multiplayer fino a sei giocatori e personalizzazione delle pedine e delle regole.