Shadow the Hedgehog era in origine classificato come M (Mature)

Shadow the Hedgehog, originariamente progettato per un pubblico adulto, avrebbe potuto essere un gioco classificato M (Mature) con un linguaggio esplicito.

Condividi l'articolo

Un’avventura non adatta ai minori di 15 anni

Shadow the Hedgehog si distingueva come un capitolo più oscuro e maturo nell’universo di Sonic.

Tuttavia, emergono dettagli sorprendenti sulle ambizioni iniziali di SEGA di ottenere una classificazione “M” per adulti.

Jason Griffith, voce di Shadow nel titolo GameCube, ha condiviso riflessioni intriganti durante un’intervista con GameLuster.

Ha rivelato di aver registrato due versioni per ogni battuta, una pulita e una esplicita, in previsione di una possibile classificazione “M”.

“SEGA puntava a un gioco “M-rated” e, in attesa del verdetto dell’ente di classificazione, mi hanno fatto registrare dialoghi alternativi per ogni scena,” ha detto Griffith.

“Nella versione esplicita, Shadow avrebbe dovuto esprimersi con un linguaggio decisamente forte.

Mi trovavo a dire frasi come “Sonic, dammi quel maledetto Chaos Emerald!”

Era un’esperienza insolita, ma allo stesso tempo divertente.

Da qualche parte esiste un archivio pieno di queste registrazioni di Shadow che impreca contro Tails, Sonic e il resto del cast.”

Nonostante l’entusiasmo iniziale, SEGA ha dovuto ridimensionare il progetto.

Il risultato finale fu una classificazione E10+, un traguardo comunque significativo per la serie, poiché Shadow the Hedgehog divenne il primo gioco di Sonic a ottenere tale valutazione.

Shadow è pronto a tornare in scena con Sonic x Shadow Generations, in arrivo su Nintendo Switch quest’anno.

Potrebbero interessarti