Uno sviluppatore di Nintendo racconta la sua esperienza con gli effetti grafici di Bowser’s Fury

Super Mario 3D World + Bowser's Fury
Un dipendente per conto della grande N, Shuhei Sugimoto, parla del suo ruolo all'interno della progettazione di Super Mario 3D World + Bowser's Fury.

Condividi l'articolo

Direttamente dal sito ufficiale dell’azienda

Sono passati ormai due anni dalla pubblicazione di Super Mario 3D World + Bowser’s Fury su Nintendo Switch. Recentemente, uno sviluppatore del titolo originariamente uscito su Wii U, racconta la sua prima esperienza di lavoro con la realizzazione del gioco.

Nello specifico, Shuhei Sugimoto si è occupato degli effetti grafici all’interno dell’intero titolo, come la polvere sul terreno, le fiamme giganti di Bowser o i riflessi causati dalla pioggia, piccoli dettagli che hanno migliorato di gran lunga l’esperienza del giocatore. Ecco quanto dichiarato dal manager grafico del titolo, tradotto in italiano:

La mia prima grande sfida dopo l’ingresso in azienda

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury è il gioco che ha portato Super Mario 3D World dalla console Wii U a Nintendo Switch con l’aggiunta della modalità “Fury World”. Per il gioco è stato creato un concept incentrato su Bowser per contrastare il brillante lato di Mario, e sono stato coinvolto come manager degli effetti speciali.

Per “Effetti” si intendono gli effetti speciali che vengono aggiunti ai personaggi e agli sfondi del gioco. Le nuvole di polvere che Mario solleva quando corre e il fuoco che sputa Bowser sono opera del direttore degli effetti. In Bowser’s Fury, Mario combatte contro un gigantesco Bowser. Sono stato incaricato degli effetti in questa scena estremamente importante del gioco, quindi ho sentito molta pressione mentre svolgevo il mio lavoro.

All’epoca avevo appena iniziato a lavorare in Nintendo dopo aver lavorato per cinque anni in un’azienda di Tokyo. Sono stato molto felice di essere coinvolto nello sviluppo del titolo di punta Nintendo come Mario, nonostante mi sia allenato e diedi una mano su altri giochi, è stata la mia prima grande sfida dopo essere entrato a far parte dell’azienda.

Provando a creare differenze da Super Mario 3D World

Ho prestato particolare attenzione durante il mio lavoro sugli effetti a questo titolo per distinguerlo da Super Mario 3D World. Dal momento che Mario e Bowser combattono mentre si trasformano in giganti, mi sono concentrato sull’esprimere quel senso di scala nel mio lavoro sugli effetti. Ho guardato film di mostri come riferimento e ho modificato ripetutamente i dettagli e le distorsioni della palla di fuoco e degli attacchi con le onde d’urto di Bowser, in modo che sembrassero seri ed enormi per creare un’esperienza sensoriale di maggiore impatto.

La nuova modalità Bowser’s Fury si concentra su un concetto visivo incentrato su una nuova forma di Bowser, un allontanamento dalla classica sensazione di Mario e dell’originale Super Mario 3D World. Come direttore degli effetti, ho dovuto pensare a come esprimerlo nella mia area di responsabilità. Per raggiungere questo obiettivo, ho consultato direttamente l’art director e fatto proposte e suggerimenti per modifiche, che mi hanno aiutato a contribuire alla realizzazione di nuove immagini di Mario.

Ecco perché, al termine dello sviluppo, mi sono onestamente sentito sollevato oltre che felice.

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury è tuttora disponibile solo su Nintendo Switch. Un ottimo titolo da recuperare, soprattutto se non avete giocato l’originale su Wii U.

Potrebbero interessarti

News
Umberto Moroni

Tombi! 2 in arrivo su Nintendo Switch

Tombi! 2 è in arrivo su Nintendo Switch, promettendo nuove avventure e sfide per salvare la sua dolce metà dai malvagi maiali.