Il producer di Sonic Frontiers vorrebbe eliminare il tasto “boost” nel prossimo titolo della serie

Sonic Frontiers
Dopo l'incredibile successo di Sonic Frontiers, si parla di implementare idee inedite per i titoli futuri.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Un connubio tra vecchio e nuovo

In uno scambio di tweet, Morio Kishimoto ha affermato che gli piacerebbe eliminare il “boost” nei giochi 3D del riccio blu. Il producer di Sonic Frontiers ha espresso la volontà di voler seguire la strada dei classici Sonic Adventure, che permettevano al giocatore di superare i livelli senza l’utilizzo di quella tecnica.

Ecco le sue parole:

Quando ho iniziato a lavorare su questo gioco, ero preoccupato riguardo il boost, se fosse possibile o no, ma alla fine è stato deciso di inserirlo. Ci sto ancora pensando per il prossimo titolo, mi piacerebbe provare un gioco di Sonic senza questa funzione. I miei boss giganti preferiti sono il primo e il secondo“.

E continua:

Ovviamente, siamo consapevoli dei benefici del boost. Continueremo a sperimentare col boost e lo spin dash, non preoccupatevi. Comunque, il mio desiderio è quello di provare un level design senza di esso, come in Sonic Adventure. Dopotutto, quella serie è leggendaria“.


A voi piacerebbe questo tipo d’approccio? O vorreste che le cose rimanessero come in Sonic Frontiers?

Potrebbero interessarti

No more posts to show