Nintendo rivela i primi concept dei personaggi di Nintendo Switch Sports

Nintendo Switch Sports Tour
Gli sviluppatori di Nintendo Switch Sports parlano della nascita degli attuali personaggi giocabili, condividendo anche bozze inedite sui primi concept.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Sono state condivise le prime bozze dei personaggi giocabili in Nintendo Switch Sports e ci sono anche… dei robot?

Durante la puntata di “Ask the Developer” dello scorso 26 maggio, sono stati intervistati gli sviluppatori del recentissimo Nintendo Switch Sports. A parlare del gioco vi erano Takayuki Shimamura, Yoshikazu Yamashita, Junji Morii, Shinji Okane e Natsuko Yokoyama.

Gli sviluppatori hanno condiviso interessanti dettagli sulla nascita del titolo, attirando l’attenzione di tutti i fan soprattutto quando si è parlato della rivisitazione degli originali Mii presenti su Wii Sports, padre del gioco per Nintendo Switch.

Questi i commenti relativi alla creazione dei personaggi, tradotti in italiano:

Junji Morii (Art director): Anche prima di decidere di dare una rinfrescata al design, avevamo proposto diversi tipi di illustrazioni dei personaggi. Nella fase iniziale, abbiamo proposto personaggi di forma rotonda senza braccia o gambe, simili ai personaggi Mii di Wii Sports. Abbiamo anche creato personaggi di studenti universitari che vi somigliassero, con il tema degli sport intercollegiali.
Takayuki Shimamura (Producer): Ricordo che i personaggi più stravaganti sembravano robot. (Ride)
Morii: Nel periodo in cui abbiamo deciso di riavviare il progetto da zero e ci è stato detto che avremmo ricominciato da capo per creare il gioco basato sui controlli di movimento più invitante possibile, ho chiesto: "Siete sicuri che non possiamo arrivarci?" (Ride). Il giocatore è all'interno del robot, ma è il robot che si muove quando fai oscillare il Joy-Con. Il robot è quello che poi esegue il bowling
Immagine presa da Nintendo
Immagine presa da Nintendo
Morii: All'inizio, tutti erano così entusiasti dell'idea del robot che tutti abbiamo pensato: "Potrebbe essere divertente!" Abbiamo anche realizzato un prototipo, ma quando abbiamo visto il robot sullo schermo e lo abbiamo mosso per la prima volta, una coltre di silenzio ha investito tutti.
Tutti: (Ridono)
Okane: Avrebbe reso il gameplay troppo incentrato sul funzionamento di un robot.
Yamashita: il giocatore controlla il personaggio nel robot per azionare il robot. Quindi, il robot lancia la palla. C'erano troppi passaggi in mezzo.

Immagine da Nintendo

Questo, quindi, il processo che ha portato al design ufficiale riportato subito qui sopra, senza dubbio più dinamico e realistico dei robot a cui si era pensato in precedenza! Che ne pensate?

Potrebbero interessarti

No more posts to show