Usain Bolt: “Mario Kart mi ha aiutato a diventare un campione”

Sulla fame di vittoria e le gare, un pensiero di Usain Bolt e i videogiochi come Mario Kart.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In ogni campione delle Olimpiadi di nasconde un guscio blu

A volte ci dimentichiamo che anche le celebrità e i grandi campioni della storia dello sport sono stati bambini, o che un bambino si nasconde ancora in loro.

Grazie alla sua sovrumana perseveranza, l’otto volte medaglia d’oro alle Olimpiadi Usain Bolt non ha bisogno di presentazioni; tuttavia, in una recente intervista concessa presso BBC, ne è emerso un lato completamente nuovo. Qui l’estratto:

Per me queste sono le cose che mi entusiasmano dei videogiochi. Si tratta di apprendere e migliorare. Direi che ha un po’ aiutato la mia “fame”, di voler sempre vincere. Credo anche che, in un certo senso, abbia aiutato con l’atletica leggera, perché ora, quando scendi in pista, hai la stessa mentalità di quando giochi ai videogiochi. Hai solo voglia di vincere.

L’intervistatore di BBC Gaming Steffan Powell, scherzosamente, accenna a come Mario Kart abbia contribuito a renderlo il campione che è oggi. “Ha aiutato, ha aiutato” ha risposto sorridente Bolt, aggiungendo anche che se dovesse cominciare una carriera adesso, forse sceglierebbe gli eSports anziché l’atletica leggera. Un aneddoto divertente, non è vero?

Potrebbero interessarti

No more posts to show