News

Le carte Hanafuda di 51 Worldwide Games hanno uno strano legame con Napoleone

Game

Ricorre oggi il duecentesimo anniversario della morte di Napoleone Bonaparte: un personaggio storico che ha un particolare rapporto con Nintendo.

Ricorre oggi il duecentesimo anniversario della morte di Napoleone Bonaparte: un personaggio storico che ha un particolare rapporto con Nintendo.

nintendo-hanafuda-napoleone-nintendon
Maggio 5, 2021

Mario & Napoleone, la strana coppia

Che cosa hanno in comune Napoleone e Nintendo? Apparentemente nulla, eppure la storia del colosso giapponese dei videogiochi passa anche attraverso uno dei più grandi condottieri che la storia abbia mai visto. Per scoprire questo bizzarro collegamento, bisogna fare un lungo passo indietro al 1889, anno di fondazione dell’azienda da parte di Fusajiro Yamauchi. Quella che tutti oggi conoscono come un’azienda che ha il suo focus sui videogiochi, aveva ai tempi un business interamente basato sulla produzione delle Hanafuda, una tipologia di carte da gioco giapponesi che hanno fatto la prima fortuna della casa di Kyoto.

Nintendo ha prodotto mazzi di carte per decenni, e non molti sanno che continua a farlo tuttora, ma tra quelli che hanno avuto più successo e che hanno giocato un ruolo fondamentale nella sua storia c’è indubbiamente il cosiddetto Daitouryou, parola che si può tradurre dal giapponese con “presidente”. Questo mazzo ha una particolarità davvero curiosa: la confezione presenta un inconfondibile ritratto di Napoleone. Una scelta bizzarra e di cui, ancora oggi, non si conoscono le motivazioni che spinsero il leggendario fondatore della società, Fusajiro Yamauchi, a eleggere Bonaparte come testimonial. Anche perché, chiaramente, Napoleone era un “Imperatore”, non un “Presidente”, ma possiamo bene immaginare che in Epoca Meiji la storia dell’Occidente non era ancora ben nota e i termini fossero intercambiabili o quantomeno confondibili per un giapponese dell’epoca.

Potrebbe interessarti:
Nintendo, un set di foto restaurate ci mostra com’erano uffici e fabbriche negli anni ’70

Questo mazzo di carte è diventato così caratteristico e iconico che, nel 2015, Nintendo ha scelto di rendergli omaggio in occasione 30° anniversario di Super Mario Bros. con una versione che raffigura l’idraulico baffuto più famoso di sempre in versione Napoleone.

Il grande condottiero, inoltre, ricorre altre due volte nella storia Nintendo: negli anni ’70 del ‘900 ha dato il nome a un gioco da tavolo di tipo strategico di nome Napoleon, mentre Sekiryo Kaneda, successore di Yamauchi, diede il suo nome alla divisione che aveva come intento il portare le Hanafuda in occidente nel secondo dopoguerra… un’idea decisamente avanti coi tempi, che non ebbe la fortuna sperata.

Oggigiorno, oltre alla versione fisica del mazzo Daitouryou, nell’anniversario dei 200 anni dalla morte di Napoleone, i giocatori possono scoprire le Hanafuda con 51 Worldwide Games per Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite, dove sono presenti nella ricca collezione di classici senza tempo presentati dal gioco.

One thought on “Le carte Hanafuda di 51 Worldwide Games hanno uno strano legame con Napoleone

  1. Pingback: Mario Hanafuda: disponibili sul sito Nintendo le storiche carte da gioco - NintendOn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *