News

Monster Hunter Rise: l’illustratore parla dello stile artistico, della modalità portatile e altro ancora

Game

Parla l’illustratore dietro a Monster Hunter Rise, attraverso un’intervista pubblicata sul sito Monster Hunter Asia.

Parla l’illustratore dietro a Monster Hunter Rise, attraverso un’intervista pubblicata sul sito Monster Hunter Asia.

Marzo 7, 2021

Arrivano altre interessanti informazioni

Capcom ha recentemente pubblicato un’intervista con Inouchi, l’illustratore dietro a Monster Hunter Rise. Ha parlato di alcuni dei temi presi in considerazione per definire l’arte del gioco, tenendo conto anche della modalità portatile di Nintendo Switch, e altro ancora.

Ti dispiacerebbe presentarti? Su cosa hai lavorato per Monster Hunter Rise?

Ho realizzato delle illustrazioni a inchiostro e alcune decorazioni per il villaggio di Kamura.

Che tipo d’immagini e temi avevi in mente per le illustrazioni di Monster Hunter Rise?

I temi principali erano “inchiostro” e “stoffa tinta”.

Per quanto riguarda le icone dei mostri, la tradizione del gioco è che Hojo, il capo della gilda, disegna tutti gli schizzi dei mostri usati negli avvisi della missione, quindi li ho fatti sembrare un po’ più morbidi, con pennellate rapide.

In merito alle decorazioni di Kamura invece, le ho realizzate pensando a un tipo di stoffa chiamata “Katazome”. (Un metodo di tintura in cui usi una piccola lama per ritagliare un foglio di carta di gelso e poi tingerlo.)

Ho incluso anche alcune immagini del villaggio stesso, con un aspetto simile a una “città castello”, le acciaierie e, naturalmente, i ninja. Ci sono molti temi forti anche per questa serie, e ho dato a tutto un aspetto pesante e acuto.

Ci sono punti sulle illustrazioni in-game su cui eri molto attento o a cui hai prestato particolare attenzione? Ad esempio, Nintendo Switch può esser utilizzata sia in modalità portatile che su una TV, quindi hai dato qualche considerazione in più al fatto che i giocatori giocheranno con risoluzioni differenti?

Durante la progettazione dell’interfaccia utente, mi sono assicurato che fosse leggibile in modalità portatile. Gli adesivi della chat, ad esempio, sono piccoli con un’area trasparente relativamente ampia in modo che non si intromettano quando interagisci con i mostri.

Allo stesso tempo, volevo avere abbastanza variazioni nel layout e mantenere tutto in ordine, quindi ho prestato particolare attenzione anche alle dimensioni e alla colorazione dei personaggi.

E quando guardi la mappa del villaggio, questo in realtà è l’unico caso in cui puoi vederlo nella sua interezza su uno schermo, quindi mi sono concentrato nel trasmettere l’atmosfera più di ogni altra cosa.

Che tipo di software e attrezzatura usi?

Uso Photoshop e una tavoletta grafica.

Molti fan hanno pubblicato illustrazioni di Monster Hunter Rise su vari social media, come Twitter e Instagram. Hai visto qualcosa che pensavi fosse particolarmente interessante?

Non mi viene in mente nulla di particolare, ma ricordo di essere rimasto profondamente colpito dalle risposte al nostro primo trailer. Alcuni fan avevano delle illustrazioni pronte già la mattina successiva, ed è stato fantastico vedere quanto fossero entusiasti del nuovo compagno Canyne e quanto apprezzassero i personaggi. Mi ha ricordato quanto ero eccitato quando sono stato assegnato a questa squadra.

Mentre andavo in giro a guardare le reazioni delle persone, ho anche scoperto degli account che twittano i loro pensieri riguardo ai mostri, e anche quello è stato molto carino.

Potrebbe interessarti: Monster Hunter Rise, director e producer parlano del nuovo motore grafico, dei possibili DLC e di molto altro

Monster Hunter Rise è in arrivo il 26 marzo, avete già prenotato la vostra copia?

One thought on “Monster Hunter Rise: l’illustratore parla dello stile artistico, della modalità portatile e altro ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *