Square Enix introduce lo Smart Working permanente per i propri dipendenti

Square Enix final fantasy XV dragon quest X dragon quest XI
A partire dal 1° dicembre Square Enix offrirà ai propri dipendenti la possibilità di lavorare permanentemente in Smart Working.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Almeno l’80% del personale ha espresso un giudizio molto positivo sul “lavoro da casa”

Il 2020 è stato certamente un anno difficoltoso per le aziende del settore videoludico, il cui personale (a causa della pandemia di coronavirus) si è trovato a dover lavorare per la prima volta in regime completo di Smart Working.

Pur con tutte le difficoltà del caso sembrerebbe che questo regime abbia mostrato anche tutta una serie di aspetti positivi, aspetti che hanno convinto varie aziende, fra cui Square Enix, ad introdurre in maniera permanente il “lavoro da casa” nel proprio regolamento.

A partire dal 1° dicembre i dipendenti di Square Enix potranno infatti aderire al programma “Work-From-Home“, che prevede la suddivisione dei dipendenti in home-based (i quali dovranno lavorare per almeno tre giorni da casa) e office-based (che dovranno lavorare almeno tre giorni dall’ufficio). Ovviamente il programma è ancora in fase di definizione e la flessibilità lavorativa complessiva verrà organizzata sulla base delle specifiche mansioni e necessità lavorative.

La decisione di Square Enix è maturata in seguito ad un sondaggio da cui è emerso che l’80% dei dipendenti ha un giudizio molto positivo nei confronti dello Smart Working. A questo punto è lecito aspettarsi che anche altre aziende introdurranno una modalità lavorativa “mista” nei propri regolamenti. Che cosa ne pensate?

Potrebbero interessarti

No more posts to show